News, Ezio Bosso: L’abbiamo amato fin da subito dopo averlo visto sul palco del Festival di Sanremo 2016, un musicista speciale dal grandissimo talento: lui è Ezio Bosso che adesso sarà in tour con nei principali teatri italiani per presentare il suo nuovo album “The 12h Room”. 

Le date del suo tour sono state rese note da poco e già ha registrato il sold out a Milano, Roma, Firenze, Verona, Rimini, Cagliari, Udine, Mestre e Schio. All’interno del suo album c’è una canzone particolarmente cara a Ezio Bosso dal tutolo Following, a Bird (Out of The Room)”, che il musicista ha dedicato alla sua malattia neuro-degenerativa progressiva che abbiamo avuto il piacere di ascoltare sul palco dell’Ariston proprio settimana scorsa.

ezio bosso, news
Sanremo 2016: Carlo Conti con Ezio Bosso

Su questo brano Ezio Bosso ha dichiarato: ‘Following’ è nato qualche tempo dopo la mia prima uscita «dalla stanza» e non l’ho mai inciso. È quello con cui ho ricominciato a scrivere musica dopo l’incidente deriva dall’esperienza di perdersi per imparare a seguire. E anche del suo contrario, ovvero: «perdersi seguendo». Ero nel giardino della casa dove sto molto d’estate- continua Ezio Bosso -, si trova nella campagna bolognese, le gambe mi avevano lasciato da poco e io ero seduto fuori con il mio amico Gheda. Un pezzo di famiglia anche lui. Mi sono perso guardando un uccello volare in alto, lontano, al limite del visibile. Ero lì con lui, lo seguivo. Seguivo quell’uccello ed entravo nel cielo, nei suoi colori, mi vedevo dall’alto. Seguendolo ho perso la mia condizione per un po’; il cielo cambiava colore verso l’arancione della sera estiva e io non mi ricordavo nemmeno più i problemi alle gambe. Senza farmi domande sul come o dove stesse andando, mi ero perso. Non è facile da spiegare come condizione – conclude il musicista -, ma quando mi sono “svegliato” ho cominciato a ragionare sul fatto che per seguire bisogna perdersi. Perdere i pregiudizi, i problemi, le paure e imparare da ciò che vediamo, che sentiamo. Un po’ come in amore, perdi tutto il passato per seguire completamente. Seguire l’inaspettato”.

LASCIA UN COMMENTO