Mondiali di Nuoto 2015 – Inizia con una medaglia il Mondiale di Nuoto in Russia. Matteo Furlan ha conquistato il bronzo nella 5 kilometri di fondo nel bacino di Kazan. Il 26enne di Pordenone ha strappato il terzo tempo (55’20’’) a sorpresa gareggiando da esordiente. L’italiano è arrivato sul gradino più basso del podio dietro al sudafricano Chad Ho (vincitore del bronzo ai mondiali di nuoto nel 2009) che ha tagliato il traguardo in acqua con il tempo di 55’17’’ e secondo si è posizionato il tedesco Rob Muffels.

Mondiali di Nuoto 2015, Vittoria all’esordio mondiale per Matteo Furlan

Matteo Furlan Mondiali di Nuoto 2015
Matteo Furlan Medaglia di Bronzo ai Mondiali di Nuoto 2015

Furlan sale sul podio mondiale per la prima volta nella sua carriera, anche se in passato si era già guadagnato alle Universiadi di Gwangju l’argento nella 10 km e aveva partecipato ai campionati di specialità di Piombino nel 2012 e di Berlino nel 2014. Il nuotatore italiano ha riportato all’Italia una medaglia nella competizione mondiale in acque libere, cosa che non accadeva nelle gare sulla lunga distanza dal 2005. Proprio ai Mondiali di Nuoto a Montreal fu Simone Ercoli a centrare il bronzo per la nazionale azzurra.
“Ho cercato di restare in gruppo nel primo giro senza sprecare troppe energie poi ho cambiato passo. Forse troppo in fretta. Se fossi rimasto più nascosto probabilmente avrei avuto maggiori chance nel finale”, ha dichiarato ai microfoni di Rai sport il friulano. Furlan dopo la vittoria arrivata sul filo di lana comunque non si è mostrato totalmente soddisfatto della gara appena terminata: “Perché, col senno di poi nessun traguardo mi sarebbe stato precluso anche se alla vigilia non immaginavo di poter salire sul podio. L’ultima boa mi ha un po’ penalizzato; non riuscivo a vedere il traguardo, mi è mancata la visione di campo, così sono stato raggiunto ed è stato difficile tenere il passo degli avversari negli ultimi metri”.

Ottavo l’altro azzurro, male le donne

Mondiali di Nuoto 2015 – La medaglia di Furlan è arrivata a sorpresa, nonostante lui si aspettasse di lottare per l’oro, comunque potrebbe essere il primo di diversi podi per la spedizione azzurra in Russia. Il ragazzo di Pordenone nel corso della gara ha nuotato sempre in crescita, anche se ha avuto qualche difficoltà con l’ultima boa, che come ha dichiarato il nuotatore stesso l’ha disorientato. Oltre al nuotatore 26enne nel bacino della 5 km ha gareggiato anche il napoletano Mario Sanzullo arrivato ottavo. Per quanto riguarda le donne nella stessa distanza, le due rappresentanti italiane sono arrivate lontane dalle medaglie, nona Arianna Bridi e undicesima Martina Grimaldi.

LASCIA UN COMMENTO