Daje un pò, manchi solo tu. Senza di te non possiamo iniziare“. Inizia così per Maurizio Mattioli il IX Festival Internazionale del Film Corto dei Tulipani Di Seta Nera. 

Uno degli ospiti vip più rilevanti del Red Carpet del 1 maggio, senza ombra di dubbio, è stato il grande attore romano Maurizio Mattioli, nella capitale conosciuto come “Il Maestro”. Nell’arco degli anni abbiamo avuto modo di ammirare il grande talento dell’attore romano in film come “Due strani papà”, “Vacanze di Natale ’95”, “Questa notte è ancora nostra”, “Immaturi – Il viaggio”, “Le leggi del deserto” e più recentemente in “Sei mai stata sulla luna?” e tanti, tantissimi altri film che lo hanno visto protagonista e che hanno fatto la storia del cinema italiano.

Maurizio Mattioli
Maurizio Mattioli

Nel 2014 Maurizio Mattioli ha ricevuto anche il premio Leggio D’oro per essersi distino nell’arco della sua carriera come doppiatore cinematografico e televisivo. Nel corso della serata di gala dove sono stati premiati i cortometraggi che hanno preso parte al IX Festival Internazionale del Film Corto dei Tulipani Di Seta Nera, Maurizio Mattioli è stato l’ospite più atteso. Durante lo spettacolo Maurizio Mattioli è salito sul palco manifestando il suo sostegno per un Festival attivo sul sociale da quasi dieci anni.

Stasera lei presenzia al Festival che tratta un tema forte come quello della “diversità”, cosa ne pensa? Ha mai avuto modo di confrontarcisi?

Non vivo dietro particolari transenne. Nella mia vita mi sono sentito sempre un cittadino del mondo, non sono una persona che vive dentro il suo guscio. Sono sempre stato con il naso fuori a guardare, a capire cosa stava succedendo attorno. Da un punto di vista umano mi è sempre andato tutto bene, altre cose magari non le condivido ma staremmo a parlarne fino a dopo domani… Quella cosa là, è il piacere di avere un rapporto che da altri giudicate diversi, non mi fa per niente paura, questo confronto anzi mi inorgoglisce (sorride ironico, ndr).

LASCIA UN COMMENTO