Mario Balotelli lancia la sfida alla nazionale britannica, in vista del primo match degli azzurri contro gli inglesi in Brasile. L’Italia, infatti, incontrerà i britannici il 14 giugno nello stadio di Manaus, e allora in quell’occasione tra le fila della squadra azzurra ci sarà SuperMario. Proprio l’attaccante milanista, tramite un’intervista concessa al Daily Mail, parla dell’opinione che ha sui prossimi avversari al Mondiale, sempre con il solito atteggiamento provocatore e indifferente: “L’Inghilterra non mi dà l’impressione di essere una squadra che può vincere la Coppa del mondo. Ha buoni giocatori, ma non sono dei reali avversari per l’Italia”.

Mondiali 2014, per Balotelli l'Italia vincerà la sfida contro lInghilterra
Mondiali 2014, per Balotelli l’Italia vincerà la sfida contro l’Inghilterra

Balotelli sa il fatto suo, ed è consapevole della forza della sua squadra: “Noi abbiamo giocatori che possono sorprendere la gente, loro no”. L’Italia, secondo il bad boy rossonero, è un passo avanti: “Da noi ci sono giocatori che hanno vinto la Coppa del Mondo, mentre non penso che l’Inghilterra abbia un solo giocatore che sa cosa vuol dire giocare oltre i quarti di finale”. Se a qualcuno potrebbe sembrare che l’attaccante stia snobbando la nazionale guidata da Roy Hodgson, questo proprio no, anzi non bisogna mai sottovalutare gli avversari; l’importante è partire alla grande, vincere con la Gran Bretagna, e poi pensare alle due partite con l’Uruguay (un osso molto duro) e il Costa Rica.
Nel frattempo il calciatore (recentemente preso di mira dagli ennesimi cori razzisti) e i compagni si stanno preparando a Coverciano, con un tipo di allenamento programmato proprio per le condizioni climatiche del Brasile; stanno, inoltre, seguendo una dieta e ogni giocatore sta ricevendo direttive diverse dal mister Prandelli. Continua il centravanti: “Ci sentiamo pronti per affrontare i Mondiali e ci aspettiamo di iniziare con una vittoria”.
Ci saranno tante nazionali, la competizione sarà molto difficile, ma con il contributo del giocatore del Milan sarà importante per vedere la nostra squadra sempre più avanti nel torneo. Questo non significa, conclude lo sportivo: “che l’Italia è favorita per la vittoria dei Mondiali, ma noi abbiamo mentalità e giocatori d’esperienza che possono sorprendere la gente, mentre l’Inghilterra no”.
In un contesto così importante, come il Mondiale, però, non conta solo l’esperienza, ma è fondamentale anche il contributo di tutti, soprattutto dei migliori giocatori; quindi gli azzurri dovranno sperare molto in Balotelli e per questo ci si augura che lui sia capace di gestire il proprio autocontrollo, evitando qualsiasi colpo di testa.

LASCIA UN COMMENTO