Il re del Cioccolato, è molto impegnato in questi giorni nella sua pasticceria a Milano per ultimare i suoi capolavori di cioccolato che, nel periodo pasquale raggiungono il culmine delle vendite. Secondo Ernst Knam lo spessore dell’uovo deve essere medio e soddisfare il palato di chi lo mangia, per sviluppare un’idea bisogna avere solo tanta fantasia, l’unica regola alla quale il re del cioccolato non può sottrarsi, è avere a disposizione del cioccolato al 70% di ottima qualità. Quest’anno si sta sbizzarrendo in forme di animali quali, coniglietti, coccinelle e rane e tante galline di cioccolato bianco.

Il pasticcere Ernst Knam e le sue uova di Pasqua
Il pasticcere Ernst Knam e le sue uova di Pasqua

La sua arte pasticcera va ben oltre, pensate che ha ideato anche delle galline che lui scherzosamente chiama “galline Modigliani” per il loro collo lungo come, le opere che dipingeva il grande artista, c’è anche l’uovo Botero con una gallina grassottella. Ernst preferisce le creazioni pasticcere artigianali e quindi le uova di Pasqua devono avere un aspetto naturale, il trucco per rendere le uova lucide come specchi non è usato quasi mai nella sua pasticceria, sostiene inoltre che l’uovo continua a piacere a grandi e piccini proprio per la sua artigianalità e per la sorpresa. Il pasticcere qualche giorno fa è stato ospite a Deejay chiama Italia, ed ha consegnato un uovo gigante del peso di 35 kg che andrà all’asta a favore di Dynamo Camp. Chi si aggiudicherà l’uovo, oltre a ricevere il libro autografato dallo chef, avrà la possibilità di accedere a un corso privato di creazione di cioccolatini con Ernst. E quindi cosa aggiungere… parlando di preparazioni artigianali ci viene già l’acquolina in bocca pensando al profumo che si starà sprigionando dalla pasticceria di Ernst in questi giorni, beh comunque auguri di una Buona Pasqua a tutti.

LASCIA UN COMMENTO