Gossip news – “Ognuno deve vivere liberamente, stop a qualsiasi tipo di violenza”.  Sono queste le parole che la gente esprime in riferimento alla Strage di Orlando sui vari profili dei VIP.

Molti nomi noti del mondo dello spettacolo utilizzano i propri Social per manifestare un pensiero solidale nei confronti delle vittime della Strage di OrlandoAnnalisa, Stefano De Martino, Alessia Marcuzzi, Rita OraMadonna e tantissimi altri.

rita ora
Rita ora

Alessia Marcuzzi scrive: Qualcosa deve cambiare! Annalisa posta l’arcobaleno e scrive: “Se davvero avessi un cuore ti amerei“#orlando. Stefano De Martino anche lui posta: STOP #nomorepain#nohomophobia. Madonna pubblica due diverse immagini raffiguranti due uomini e due donne che si baciano e scrive: “Love is love. Stop Hate Crimes. Any form terrorism is a from of Hate! If this image bothers you why are you following me?? Tongues are not the problem. intolerance is the problem”.

madonna
Madonna

Madonna lancia una propaganda contro la violenza, sostenendo la libertà di amare chiunque si voglia in quanto non nuoce assolutamente l’altro e sottolinea quale tipo di fastidio potrebbe dare un’immagine del genere e in quel caso chiede:  “Why are you following me??

annalisa
Annalisa

Molti scrivono sui social: “Siamo vicini ai familiari delle vittime“, queste famiglie sono vittime di un’azione inspiegabile folle che li ha negati della presenza dei loro cari. Anche il Console Generale degli Stati Uniti, Colombia Barrosse  si unisce al dolore delle vittime e scrive su Twitter: “Con un pensiero e con tante lacrime siamo vicini alle vittime della strage di Orlando, e alziamo di nuovo la bandiera arcobaleno”.

Stefano De Martino
Stefano De Martino

L’attentatore di Orlando Omar Mateen, cittadino Americano ma originario dell’Afghanistan,  aveva avvertito il 911  “presentandosi” come un appartenente all’ISIS prima di dar via ad una strage insignificante che ha distrutto i cuori e le menti libere della gente ed ha ucciso ben 50 persone, ferendone altre 53. L’assassino è entrato in uno dei più famosi locali Gay, il Pulse e ha dato vita ad una tragedia, sparando sulla folla e rapendo come ostaggi numerose persone. E’ stato appurato dall’FBI , dopo varie testimonianze e ricerche, che Omar non era appartenente all’ISIS ma solo molto contrario alle coppie Gay e molto arrabbiato dopo aver visto due uomini baciarsi. Omar con un AR – 15 ha spezzato la vita di gente innocente e colpevole di un amore ritenuto per l’assassino non giusto. Ma chi era Omar per poter giudicare e per poter decidere di uccidere?

alessia marcuzzi
Alessia Marcuzzi

Dopo tre ore dall’inizio della strage i carabinieri sono riusciti a placare la situazione e da lì è terminata la vita di Omar, che muore a causa della sua follia! Arcigay invita la comunità Lgbt e NON SOLO a partecipare ad una sentita e dolorosa fiaccolata che avrà luogo questa sera 13 Giugno 2016 alle ore 20:00 davanti al Consolato Americano.

LASCIA UN COMMENTO