Moda 2013 – Come ogni anno il Festival di Cannes rimane impresso, più che per i film, per i più o meno sfarzosi vestiti delle dive. Quest’anno sarà ricordata come un’edizione all’insegna del long dress e dei colori bizzarri, d’effetto, e ovviamente per il trionfo di stilisti italiani, ormai bersaglio delle star più gettonate. Nonostante il furto ai danni della Maison Chopard che avrebbe dovuto fornire importanti pezzi alle attrici presenti al Festival, non sono mancate importanti parure di gioielli a corredare di scintillante bellezza gli abiti.

Festival di Cannes 2013: Gli abiti più belli delle attrici
Festival di Cannes 2013: Gli abiti più belli delle attrici

Sfilano sul red carpet dive d’annate, dal fascino intramontabile, ma dal gusto non sempre adeguato all’età e giovani promesse di Hollywood, fresche e belle, purtroppo molto spesso invecchiate nel look.
Alla seconda categoria appartiene Emma Watson che, in occasione del red carpet del film “The Bling Ring”, ha indossato un abito Chanel lunghissimo, bianco nero, con scollo a cuore, arricchito da tacchi vertiginosi che non hanno esaltato, ma semmai mortificato l’esile corpicino dell’attrice entro le sembianze di una navigata signora. Addio alla giovane e lentigginosa Hermione!
Non si può dire altrettanto del premio Oscar Jennifer Lawrence che ha sfoggiato anche lei un lungo abito Dior, bianco e nero, con uno sbuffo frizzante su un fianco e uno spacco mascherato dalla lunghezza della gonna. Capelli corti fino alle spalle e trucco leggero a mettere in risalto uno sguardo che ammalia: ecco la ricetta vincente della giovanissima e bellissima Jennifer Lawrence.
Tra le dive più avvezze al red carpet, Sharon Stone, ancora affascinante e provocante, ma non sempre in grado di rispettare le regole del buon gusto. In occasione della presentazione di “Behind The Candelabra”, la star ha azzardato un abito color rosso fuoco con spacco sfrangiato alla coscia e una parte superiore del vestito più tendente al top striminzito che altro. Più convincente l’abito blu elettrico, firmato Roberto Cavalli, reso lucente da decorazioni di paillettes, con scollo fino all’ombelico. Avere 55 anni e non sentirli, né mostrarli!
Da gran signora, la giurata Nicole Kidman, all’apertura del Festival, sfoggia un abito Alexander McQueen nero, con scollo sinuoso, elegante, che esalta la classicità e semplicità della sua figura. Meno memorabile, troppo ardito l’abito indossato invece sul red carpet de “Il Grande Gatsby”, corto alle caviglie e svasato sui fianchi, tanto da sembrare un abito da sposa accorciato in lunghezza.
Una menzione all’italiana Valeria Golino, presente al Festival con il suo “Miele”. Una donna elegante, composta, che ha riconfermato le sue doti sfilando sul red carpet con un abito lungo, nero, impreziosito da qualche inserzione brillante. Un look a cui forse non ci aveva abituati, che l’ha fatta sembrare un po’ fuori posto rispetto alle dominatrici del red carpet hollywoodiane.
Parlando di look, non si può non parlare poi delle acconciature scelte dalle star di quest’edizione del Festival: ancora una volta impossibile tralasciare la lunga coda di Nicole Kidman, in controtendenza rispetto ai numerosi chignon sfoggiati durante le passerelle. Si va dagli chignon composti di Carey Mulligan all’acconciatura cotonata della bella Marion Cotillard, presentatasi in abito Dior, bianco, nero e giallo, in perfetto stile francese.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO