Sono dimissioni irrevocabili quelle presentate da Daniela Poggi, assessore alla cultura del comune di Fiumicino. Da oggi tornerà a fare l’attrice.

L’assessore alla cultura, politiche giovanili, pari opportunità e diritti degli animali al sindaco di Fiumicino oggi si è dimessa dal suo incarico. Queste sono state le sue dichiarazioni:

Daniela Poggi dimissioni, l'assessore alla cultura torna a fare l'attrice
Daniela Poggi

Desidero comunicare che ho presentato le mie dimissioni, irrevocabili, da assessore alla cultura e diritti nel comune di Fiumicino, in quanto non ci sono più i presupposti per proseguire come avrei auspicato. Ho assunto questo incarico “ tecnico” con piena e totale responsabilità, a giugno del 2013. Un incarico gravoso e complesso in un territorio che è stato per anni abbandonato a se stesso. Cultura, giovani, pari opportunità e diritti degli animali, sono alcuni dei temi a me più cari, per i quali sono sempre scesa in campo come persona, come attrice e ultimamente anche come assessore. Temi sui quali non transigo. Ero consapevole del fatto che avrei dovuto rinunciare, in parte al mio vero e primario lavoro, quello dell’attrice, ma ho sempre creduto che ognuno di noi dovesse mettere al servizio degli altri le proprie competenze. Credo di esserci riuscita grazie anche alla collaborazione delle tante, eccellenti associazioni del territorio. Insieme abbiamo costruito un bel percorso di crescita culturale. Lascio quindi il mio incarico, soddisfatta per questi tre anni ma rammaricata nel constatare che altre sono le logiche che regolano un’amministrazione. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato con me e della fiducia che mi è stata data. A chi mi succederà auguro buon lavoro“.

Sul suo profilo Facebook cominciano ad arrivare i primi messaggi a sostenere l’attrice per la sua decisione: “Cara Dani, ho saputo delle tue dimissioni, peccato, ma visto come sono le cose della politica forse hai fatto bene, vivrai più serena. bacioni”. C’è anche chi ai saluti aggiunge gli auguri per la festa delle donne: “Auguri per l’8 marzo! Mi dispiace che tu ti sia dimessa da l’assessore, quando hai assunto l’incarico pensavo fosse una cosa buona per Fiumicino utile a combattere la provincializzazione risorgere e da anni e anni di vero abbandono. Grazie”.

LASCIA UN COMMENTO