I due giorni di Champions League hanno offerto gioie e dolori alle squadre italiane, la Juventus in casa contro l’Olympiakos ha vinto riscattando la sconfitta in Grecia dell’andata; invece la Roma ha cancellato solo in parte il brutto ricordo del 7-1 dei bavaresi allo stadio Olimpico del 21 ottobre. Martedì sera per il girone A i bianconeri hanno affrontato l’Olympiakos vincendo 3-2 e guadagnando due punti importanti per la qualificazione al prossimo turno. Allo Juventus Stadium nonostante la forte pioggia, la squadra di casa ha ottenuto il risultato positivo con grande fatica; e, infatti, a sbloccare il match è stato Andrea Pirlo con una punizione delle sue al ventunesimo; così il centrocampista italiano ha potuto festeggiare la centesima partita in Champions.

Champions League Juventus e Roma verso gli ottavi di finale
Champions League Juventus e Roma verso gli ottavi di finale

Il vantaggio dei bianconeri dura davvero poco, perché passa qualche minuto (24′) e i greci pareggiano su calcio d’angolo con Botia lasciato solo a causa di un errore difensivo di Chiellini. La partita sembra addirittura peggiorare per i ragazzi di Allegri che vanno sotto 2-1 grazie alla rete di testa di Ndinga (nel secondo tempo al 61′). La Juventus però, nonostante le due reti subite, si rialza e pareggia i conti con lo spagnolo Fernando Llorente al minuto 65.
Gli juventini prese le misure giuste cambiano di nuovo lo score passando ancora avanti, subito dopo il gol del pareggio, con un grande colpo del giovane centrocampista francese Paul Pogba (66′).
La partita è ormai in tasca per la squadra di casa, che sfiora l’occasione della quarta rete al momento del rigore concesso dall’arbitro inglese Atkinson, per un fallo di Milivojevic su Tevez; un tiro dal dischetto che però Arturo Vidal sbaglia, complice la bravura del portiere Roberto, protagonista anche all’andata di importanti parate nei confronti dei bianconeri.
L’errore nel penalty del calciatore cileno potrebbe essere pesante, visto che con la vittoria dell’Olympiakos all’andata, i greci restano avvantaggiati nello scontro diretto per un discorso di qualificazione del turno. E inoltre Malmoe-Atletico Madrid è finita 2-0 per gli spagnoli che confermano il loro primato in classifica a nove punti, mentre si trovano insieme Olympiakos e Juve a sei e in ultima posizione il Malmoe a tre.

Il passaggio agli ottavi di Champions League è ancora possibile anche per la Roma che perde contro il Bayern Monaco all’Allianz Arena e resta comunque stabile al secondo posto, raggiunta dal CSKA Mosca vincente contro il Manchester City (2-1). La partita è stata diretta dal turco Cakir, mentre in campo erano assenti da un lato Thomas Muller rimasto in panchina e Arjen Robben (bloccato da problemi intestinali); e dall’altro Garcia ha deciso di tenere in panchina alcuni nomi importanti: Francesco Totti, Morgan De Sanctis, Miralem Pjanic e Gervinho, per dare spazio ad altri giocatori, come Mattia Destro, Manuel Iturbe e Lukasz Skorupski.
I giallorossi reduci dalla sconfitta contro il Napoli e prima dell’imbarcata in Champions proprio contro il Bayern, si presentano con un modulo diverso, giocando con maggiore attenzione e chiusi tutti in difesa per evitare nuovamente la goleada. Così non è, comunque, anche se la squadra di Pep Guardiola vince 2-0 grazie alle reti di Franck Ribery (38′) e Mario Gotze (al 19esimo del secondo tempo). Per il resto gli uomini allenati dal tecnico francese attaccano poco e difendono tanto, costruendo poche occasioni, tutte risolte da Manuel Neuer (la più eclatante è arrivata soltanto al minuto 84), che non a caso è diventato campione del mondo con la nazionale tedesca la scorsa estate.
La cosa paradossale è che la squadra capitolina torna a casa ancora in corsa per la qualificazione, in vista delle prossime partite contro CSKA e City. Così la classifica del girone E si forma in questo modo: Bayern Monaco dodici punti, Roma e CSKA Mosca quattro e Manchester City due.
Nel frattempo Bayern, Paris Saint Germain, Real Madrid, Barcellona e Porto con due partite ancora da giocare sono già qualificati agli ottavi di Champions.

LASCIA UN COMMENTO