Per ogni persona che si scopre celiaca dieci persone non sanno di esserlo o di avere un’intolleranza al glutine. Per ora scoprire tale verità significava anche spendere parecchi euro per acquistare i famosi prodotti “Gluten Free” che non sempre si trovavano nella grande distribuzione. In aiuto degli italiani che sempre più spesso si trovano a fronteggiare questo problema alimentare arriva la “Barilla” che sbarca sul mercato con una pasta senza glutine dopo, dieci anni di ricerche a messo a punto una pasta fatta di mais bianco, mais giallo e riso che garantisce un colore giallo brillante a crudo e simile alla pasta di semola cotta.

Arriva in Italia la pasta senza glutine
Barilla lancia la pasta senza glutine

Il costo sarà molto competitivo visto che è stato affermato dalla stessa Barilla che costerà meno della metà della pasta “Gluten Free” finora in commercio. Il prodotto è stato già lanciato a settembre sul mercato americano ed arriverà da noi a breve. Dopo l’Italia sarà lanciata anche in Francia, Svezia, Germania, Svizzera e Norvegia. Su ogni confezione è presente il marchio “Spiga Barrata”, simbolo registrato e di proprietà di AIC (Associazione Italiana Celiachia) per tutti quei prodotti con contenuto di glutine inferiore ai 20 ppm. Il grande chef Bruno Barbieri giudice del programma tv Masterchef che, nel lontano 2006 fu uno dei primi a parlare in un libro sulle intolleranze al glutine ci dona qualche perla di saggezza in cucina, tra le quali spicca il consiglio di far cuocere 1 minuto in più rispetto al tempo indicato sulla confezione ed il risultato sarà sicuramente da leccarci i baffi. Buon appetito a tutti.

LASCIA UN COMMENTO