Le notti trasgressive di Milano sono forse le più divertenti della penisola, e diventano esplosive quando ad animarle ci pensa la comunità gay. Infatti si è appena realizzata una delle feste più attese dell’anno, il MaGayzzini, la serata dedicata al mondo omosex organizzata dai Magazzini Generali. Oltre alla musica e all’apertura di Boy George, pop star molto amato dalla cultura LGBT, l’evento ha visto la partecipazione di due madrine d’eccezione: Nina Moric e Barbara D’Urso. La modella croata probabilmente è presente proprio perché ha deciso di dedicarsi al mondo della musica, pubblicando un album dalle sonorità deep house e del quale sta pubblicizzando il singolo I Love Rock ‘N’ Roll.

Nina Moric e Barbara D'Urso infiammano il MaGayzzini di Milano
Nina Moric bacia Marc Leisure al MaGayzzini di Milano
Barbara D'Urso infiamma il MaGayzzini di Milano
Barbara D’Urso infiamma il MaGayzzini di Milano

Eppure il corpo statuario dell’ex moglie di Corona fresca di divorzio, non basta ad attirare l’attenzione dei presenti, perché gli occhi della serata sono tutti puntati sull’affascinante Barbara. La conduttrice infatti arriva sul palco dei MaGayzzini accompagnata da una schiera di ragazzi vestiti con solo dei semplici slip. La quasi cinquantasettenne cattura la folla su di sé e sull’abito di paillettes arancione, mentre in tutto il locale risuona “Dolceamaro”, singolo pop del 1980, cantato proprio dalla D’Urso. La festa, infatti sembra proprio rispolverare il passato da ragazzaccia anni ’80 della presentatrice perché sullo sfondo vengono proiettati gli scatti che nel 1981 Barbara fece per la rivista Playboy. La serata è continuata tra musica e trasgressione mentre la conduttrice di Domenica Live si intratteneva sul palco con la drag queen Vanity Vogue e scattava selfie con i fan.

LASCIA UN COMMENTO