Roma, 19 Settembre 2015 – Tutti uniti al primo Animal Day 2015 per combattere il maltrattamento e l’abbandono degli Animali. Nella splendida cornice di Piazza del Popolo si è tenuto il Concerto della Prima Giornata Internazionale per i diritti di tutti gli animali, organizzato da Animalisti Italiani Onlus – www.animalisti.it -, Legend Studio e Labux. Una vera e propria maratona canora dove Carolina Rey, Marco Di Buono e Renata di “Vegan Ok” hanno condotto il primo concerto contro il maltrattamento degli animali, che ha visto protagonisti volti noti della televisione, musica e del cinema, a partire da Franca Valeri (94), Massimo Wertmuller, Loredana Cannata, Fiordaliso, Ivana Spagna, Massimo Di Cataldo, Pier Cortese, Roberta Orrù, Daniela Poggi, Sofia Righetti, Valeria Rossi, i KuTso, i Raggi Fotonici e tanti altri, tutti insieme per sostenere i DIRITTI di tutti gli animali!

Animal day 2015 Piazza del Popolo Roma
Animal Day 2015

Animal Day 2015 – Walter Caporale: “Il primo concerto per i diritti degli animali a Roma”

Il commento a caldo del Presidente di Animalisti Italiani Onlus, Walter Caporale: “Credo ci siano degli Eventi che segnano uno spartiacque tra il prima e il dopo: il primo concerto per i diritti degli animali a Roma, di Sabato 19 settembre 2015, è uno di quelli. Vogliamo che l’Animal Aid Live diventi il 1° Maggio degli Animali. Dopo lo Sport, adesso anche la Musica, che grazie al suo linguaggio diretto fatto di parole e note entra dritto nel cuore di chi ascolta e si inserisce a pieno titolo come strumento portatore di messaggi profondi capaci di rivoluzionare l’opinione pubblica. Il merito è di noi tutte e tutti: senza eccezioni. I nostri 121 volontari, senza il cui prezioso impegno non avremmo potuto portare avanti un evento per noi così grande, gli artisti che hanno sposato la causa mettendoci la faccia e un grazie sentito a tutti i cittadini scesi in piazza per sostenere un idem sentire: gli animali sono esseri senzienti esattamente come noi umani, e per questo meritano dignità e rispetto. Ho colto subito al volo intuendone la portata, – spiega il Presidente di Animalisti Italiani Walter Caporale – l’idea geniale del mio amico e ideatore Pierpaolo Cirillo, Vicepresidente di Animalisti Italiani, il quale mi ha dimostrato che la Terza Via all’animalismo che abbiamo così intrapreso è vincente. Le nostre gocce fanno la differenza perché, Chi salva una vita, salva il mondo intero”.

A seguire sul palco si sono avvicendate anche le Associazioni Sea Shepard e dalla Francia la FUDA e il CRAC, il Corpo Forestale, i Volontari del canile di Roma, le Guardie Zoofile, Andrea Cisternino giunto dall’Ucraina, al quale hanno ucciso 76 cani, bruciando il canile e Marco Biondi, che vive alle porte di Roma con 120 animali salvati, e dal Corpo Forestale di Napoli che ha salvato un cucciolo di nome Tippete, salvato in condizioni critiche nella discarica di Caivano, in Terra dei Fuochi, e ha subìto l’amputazione della zampa anteriore destra a seguito delle ferite che si è procurato nella discarica. Un ‘agente speciale’ con tanto di cappottino decorato delle effigi del Corpo Forestale che può considerarsi, insieme ai cavalli Walter e Libero, i primi animali nella storia ad uscire vivi da un mattatoio grazie all’intervento di Animalisti Italiani, la mascotte di questo primo Animal Aid Live, il grande concerto nella più ampia cornice dell’Animal Day 2015.

Quindi la promessa: l’appuntamento è all’Animal Day 2016. Save the date! #FAILADIFFERENZA

LASCIA UN COMMENTO