Lunedì 21 Ottobre ore 18:00 nei saloni di Palazzo Parigi – Hotel e Grand Spa – Corso di Porta Nuova 1 a Milano, si terrà la sfilata del prestigioso stilista Gianni Tolentino “Collezione Donna Autunno Inverno 2013/2014”Emozioni d’Artista tra Passato e Futuro“. All’evento saranno presenti personaggi vip di rilievo del mondo del Cinema, Spettacolo, Lirica, Teatro, Moda, Costume e Danza, quali: Valentina Cortese, Piera Degli Esposti, Wilma Vernocchi, Oriella Dorella, Luciana Savignano, Luca Sabatelli, Claudia Peroni, Justine Mattera, Teresa Mannino, Paki la voce storica dei “Nuovi Angeli“, Luisa Bischetti oltre che a giornalisti di moda e costume.  Alla manifestazione sarà anche presente il fotografo dei vip Dott. Smisci Fabrizio. Le modelle sfileranno indossando i gioielli di Marco Gurrieri Sono invitate a Palazzo tante donne eleganti, clienti, amiche, e ognuna di loro è regina di un sogno, destinataria di un pensiero d’amore.

Gianni Tolentino sfilata Collezione Donna Autunno-Inverno 2013/2014

Gianni Tolentino, noto interprete del “Made in Italy”. Stilista e costumista, designer, pittore accademico di Brera. I suoi abiti da sera vestono gli eventi più Vip, le sue creazioni da sposa esaltano matrimoni da favola, i suoi costumi, ideati per il carnevale di Venezia, e premiati con il Leone D’Oro, sono invitati a mostre di grande prestigio, pubbliche e private, in Italia e nel mondo. Gianni Tolentino comincia a percorrere la via del successo negli anni ’70, in ateliers importati nella storia dello stile: Mila Shon, Dior, Pucci, sono state palestre ideali per allenare e indirizzare il suo talento naturale e la sua formazione artistica, stilistica. All’inizio degli anni ’90 apre il suo elegante Atelier nella centralissima Via Manzoni al numero 39, in uno dei palazzi più importanti della storia milanese. Ancora oggi cornice spettacolare, che lo stilista personalizza con i suoi splendidi affreschi e festeggia ad ogni stagione con eventi esclusivi e appuntamenti Vip.

Ogni collezione dello stilista Gianni Tolentino è nuova, unica, irripetibile. Nasce dall’emozione della creatività, dal piacere della ricerca, dal tocco artistico di un disegno, dalla suggestione di un sogno. Il suo successo è di essere assolutamente contemporanea, destinata a vestire la femminilità di donne reali, protagoniste del nostro tempo. Qual è stato il percorso emozionale di questo designer ricco di talento?
La collezione è la proiezione delle sue passioni, una fotografia artistica del suo concetto di eleganza che, in questo caso, fa risalire agli Anni Trenta, gli anni di un grande maestro di stile come Ertè, quando lo chic ballava al ritmo del Charleston. La leggerezza dei materiali e la preziosità dei tessuti disegnano figure sottili, linee dritte ma fluide e morbide, movimenti di frange e di drappeggi. La collezione racconta la sua passione per l’arte, per gli effetti di luce e di poetica degli impressionisti, e i colori di Fragonard che di questi fu un precursore. Anche Gianni Tolentino è un sensibile pittore e i suoi occhi sapienti dipingono affascinanti visi di donna sugli abiti e il linguaggio delle stelle con i segni zodiacali su i suoi originali jeans.
La collezione è il prodotto di una sapiente couture, rivisitata con un vivace segno moderno. E’ l’anima di questo artista contemporaneo che ama usare i pizzi e si diverte a “graffiarli” con contaminazioni animalier e accosta la signorile eleganza di una giacca couture con il messaggio disinvolto del jeans d’autore. Il suo Atelier è pieno di fiori, nei vasi e nei dipinti ma è la rosa la regina della collezione. Rose ricamate, luminose fioriscono su abiti da giorno e da sera. L’effetto rosa è negli splendidi ricami, nelle cascate di gocce trasparenti, nei drappeggi, negli intarsi, nell’eterno gioco seducente del “Black and White” delle creazioni da sera, la rosa bianca, la rosa nera. Siamo al gran finale: va in scena un incantesimo. Basta un abito da sposa a crearlo e Gianni Tolentino che ha vestito principesse d’oriente e dinamiche donne in carriera, figlie di un Occidente ultramoderno diventa l’abile alchimista tra pizzi e taffetas, drappeggi e luci d’argento, ricami di rose e piogge di perle e pietre brillanti. I gioielli di Marco Gurrieri e le calzature di Riccardo Rizieri daranno il tocco di completezza alla collezione.

LASCIA UN COMMENTO