La 21esima giornata di serie A è finita e molte delle partite giocate hanno espresso determinate sentenze. Il week end di campionato è iniziato con Genoa e Fiorentina che non si sono fatte troppo male pareggiando 1-1. Il primo tempo è stato tutto di marca rossoblù: i genoani, infatti, sono andati in vantaggio con l’autorete del portiere viola Tatarusanu (14esimo pt); poi nel secondo tempo è stata la Fiorentina a trovare il gol con Gonzalo Rodriguez (9′ st). La sera a scendere in campo sono state Roma ed Empoli (1-1): una gara che si è ripetuta dopo quella di Coppa Italia di qualche settimana fa. I toscani sono passati avanti con il rigore calciato da Maccarrone al minuto 39, per un fallo in area che ha costretto i giallorossi a giocare in dieci per l’espulsione di Manolas. Sul finire della prima parte di gioco, l’arbitro Russo ha espulso per somma di ammonizioni Saponara ristabilendo così il numero di uomini tra le due squadre. Solo nella ripresa è arrivato poi il pareggio dei padroni di casa con Maicon al 57esimo.

Ventunesima giornata campionato serie A: Vittoria del Milan con la doppietta di Menez al Parma
21esima giornata di serie A: Vittoria del Milan con la doppietta di Menez al Parma

La Juventus pareggia, il Napoli si avvicina alla Roma e il Torino umilia la Samp

Domenica all’ora di pranzo il Sassuolo ha vinto 3-1 contro l’Inter, confermando la crisi dei nerazzurri: Zaza ha segnato la prima rete dei neroverdi al minuto 17, dopo è arrivato il gol di Sansone al trentesimo e infine Berardi dal dischetto ha realizzato il terzo centro (49esimo st). Nel totale dominio della squadra di Di Francesco c’è stata una sola risposta interista, quella di Icardi nel secondo tempo al minuto 83. Alla fine della gara c’è stato un brutto battibecco tra i tifosi nerazzurri e l’attaccante argentino che ha reagito male alla restituzione da parte dei sostenitori della maglia dell’Inter.
Il pomeriggio è stato ricco di emozioni e gol con: Chievo – Napoli, Cesena – Lazio, Torino – Sampdoria, Udinese – Juventus, Palermo – Verona, Atalanta – Cagliari.
La Juventus allo stadio Friuli non ha approfittato dell’ennesimo passo falso della Roma, pareggiando 0-0 contro l’Udinese. Gli uomini di Stramaccioni hanno saputo dare filo da torcere agli avversari. Il Napoli, invece, è riuscito ad accorciare sui giallorossi (secondi in classifica) vincendo 2-1 sul campo del Chievo; i partenopei sono andati in vantaggio con l’autogol di Cesar al minuto 18 del primo tempo, dopo Gabbiadini, acquisto di questa finestra invernale di mercato, ha segnato la seconda rete napoletana al sedicesimo della ripresa. La squadra veronese aveva comunque pareggiato con un’autorete di Britos al minuto 25 pt.
La Sampdoria è uscita sconfitta dallo stadio Olimpico da parte di un Torino che ha rifilato ai blucerchiati una pesante cinquina. Quagliarella è stato il protagonista assoluto del match, ha segnato un’importante tripletta accompagnata dalla scelta di non esultare essendo un ex della squadra ligure (16’ pt, 29’ pt su rigore, 20’ st). Il quarto e quinto gol sono stati di Amauri e di Bruno Peres al 30esimo e al 48esimo del secondo tempo, è stato Obiang inoltre per la Samp a siglare la rete della bandiera al 32esimo st.

Palermo – Verona è terminata con il successo dei rosanero (2-1): la squadra di Iachini ha ottenuto i tre punti ribaltando il risultato. Prima infatti è andata avanti la squadra ospite con Tachtsidis all’ottavo, dieci minuti dopo è stato Dybala a cancellare lo svantaggio al minuto 18, e infine Belotti ha siglato la rete della vittoria al 79esimo del secondo tempo. Il Cagliari è tornato a casa da Bergamo sconfitto: l’Atalanta ha superato i sardi 2-1 grazie alle reti di Biava al minuto 18 e di Pinilla (ex della gara) al 94esimo, nonostante i ragazzi di Zola avessero pareggiato al 44esimo del primo tempo con Dessena. Cesena – Lazio è finita 2-1 per la squadra di casa che ha strappato la vittoria segnando nel secondo tempo con Defrel al 15esimo e con l’autogol di Cataldi al 32esimo, e infine c’è stato anche il gol biancoceleste di Klose al 42esimo.
La giornata di Serie A si è chiusa con la partita tra Milan e Parma: a San Siro il protagonista assoluto è stato il francese Menez che ha segnato portando in vantaggio i rossoneri al 17esimo su rigore, firmando poi una doppietta al 57esimo del secondo tempo. Il Parma nel frattempo aveva reagito con Nocerino, autore del momentaneo pareggio, al minuto dodici del primo tempo. La squadra di Inzaghi, però, ha definitivamente chiuso la gara con il gol di Zaccardo al 76esimo.

Classifica e gare della 22esima giornata di Serie A

Il prossimo fine settimana ci saranno match interessanti che potrebbero cambiare la situazione attuale della classifica. Il Verona e il Torino si scontreranno sabato 7 febbraio alle 18, mentre alle 20.45 l’anticipo serale lo disputeranno Juventus e Milan, e domenica alle 12.30 ci sarà Fiorentina – Atalanta. Alle 15 di domenica 8 febbraio giocheranno: Cagliari-Roma, Empoli – Cesena, Napoli – Udinese, Parma – Chievo, Sampdoria – Sassuolo; Inter – Palermo sarà il match della domenica sera e invece lunedì 9 alle 20.45 si affronteranno Lazio e Genoa.
Dopo questo secondo turno del girone di ritorno la Juventus (50 punti) resta ancora prima a +7 dalla Roma (43 punti), al terzo posto il Napoli con 39, la Lazio e la Sampdoria seguono a 34, la Fiorentina 32, il Palermo 30, poi si trovano insieme il Genoa e il Milan a 29 punti. Sono tre le squadre a 28 punti, il Torino, il Sassuolo e l’Udinese, dopo c’è l’Inter a 26, il Verona a 24, l’Atalanta a 23, l’Empoli a 20, il Cagliari a 19. Ultimi posti per il Chievo con 18 punti, il Cesena a 15 e il Parma a 9.

LASCIA UN COMMENTO