Care lettrici di Gente Vip, questa settimana vi parlerò dello smalto peel off (che possiamo tradurre come spellare, sbucciare, capirete successivamente perché questo nome) spiegandovi i passaggi di applicazione e rimozione. Lo smalto peel off si può tranquillamente acquistare presso una qualsiasi profumeria oppure su internet. Questo smalto e’ un’alternativa più economica, rispetto allo smalto Semipermanente, perché richiede soltanto la base e il top coat peel off, da abbinare ad un qualsiasi smalto comune colorato che avete in casa. Inoltre non necessita la limatura sulle vostre unghie per opacizzarle ed è facile nella rimozione.

Monica Stan e lo smalto peel off rubrica Nails Beauty
Monica Stan e lo smalto peel off rubrica Nails Beauty

Il materiale occorrente per procedere all’applicazione è il seguente:
– lampada uv
– base pell off
– top coat pell off
– smalto comune a vostro piacere
– solvente per unghie
– dischetti di cotone

Partiamo detergendo le unghie con il solvente, dopodiché applichiamo la base peel off su ogni unghia, facendo attenzione a stenderlo con precisione e uniformemente poiché, essendo lattiginoso, non rimangano “bozzetti” in superficie.
A questo punto mettiamo in lampada uv per 60/120 secondi (a seconda della lampada).
Trascorsi i secondi sotto la lampada detergiamo nuovamente con il solvente (acetone), applichiamo lo smalto del colore scelto e aspettiamo che asciughi (all’aria e non più in lampada uv).
Una volta asciutto lo smalto, procediamo con la stesura del top coat, facendolo asciugare in lampada sempre per 60/120 secondi ed infine detergiamo le unghie.
Una volta finito, vi renderete conto che l’effetto è quello dello smalto Semipermanente, soltanto che, a differenza, lo possiamo usare con gli smalti che abbiamo in casa, senza bisogno di spendere ulteriori soldi per l’acquisto dei colori Semipermanenti.
La sua durata e’ di circa 7/10 giorni a seconda dell’impiego di ognuna di noi.
Inoltre la rimozione è semplicissima: basterà strappare via dall’unghia lo smalto, senza paura di danneggiare l’unghia stessa, poiché essendo lattiginoso basterà prenderlo da un angolo e verrà via subito.
Se avete domande sono a vostra disposizione.
Vi mando un bacio grande e vi aspetto sempre qui, con la rubrica Nails Beauty di Gente Vip, la prossima settimana.
Monica

2 Commenti

  1. Ciao, a dire il vero io cercavo le cartine da applicare sotto lo smalto semipermanente per non danneggiare le unghie, secondo te è possibile utilizzare questa base lattiginosa di cui parli al posto delle cartine mettendoci un semipermanente sopra? Nel caso dove la posso acquistare?
    Grazie per l’attenzione Erika

    • Cara Erika, le cartine per lo smalto non esistono perché lo smalto semipermante va applicato sull’unghia naturale! Le cartine invece servono per allungare l’unghia!
      Lo smalto semipermante va applicato insieme ad un’apposita base senza la quale lo smalto non dura! Bisogna opacizzare l’unghia con il buffer, passare base, colore e top coat e sgrassare dopo 2 minuti di lampada Uv.
      Spero di esserti stata d’aiuto.

LASCIA UN COMMENTO