Non è facile essere considerata la regina della musica Pop e mantenere per sempre questo titolo proteggendolo dalle rivali pronte a usurpare il trono. Lo sa bene Madonna, 56 anni passati a intrattenere e a stupire con la sua musica, che ultimamente ha ricevuto qualche piccola delusione. L’ultima, dopo l’esclusione del suo singolo Living For Love dall’airplay radiofonico inglese, è stata la sconfitta nella chart americana degli album.

Madonna: Rebel Heart non regge la concorrenza della colonna sonora del telefilm Empire
Il disco di Madonna battuto da una serie televisiva

Madonna si è dovuta accontentare della n.2 in America. Il suo “Rebel Heart” non ha retto la concorrenza della colonna sonora del telefilm Empire

La classifica in questione è la Billboard 200, la chart in cui vengono classificati tutti gli album più venduti nel territorio statunitense. La signora Ciccone aveva da mesi previsto un calo delle vendite a causa dei continui leak selvaggi operati a danno della sua ultima fatica discografica da parte degli hackers, ma di certo non si aspettava un risultato così sorprendente. La star – che ha confessato su Vanity Fair Italia di amare i ragazzi più giovani di lei – ha piazzato 120.000 copie del suo Rebel Heart sul mercato, che tuttavia non sono bastate per farle conquistare la numero 1, che è invece stata conquistata dalla colonna sonora del telefilm Empire, un vero e proprio successo negli USA, che macina fino a 17 milioni di spettatori a puntata.

Rebel Heart è diventato così il primo album di Madonna a non debuttare alla numero 1 da ben 17 anni. Nel 1998 infatti la stessa amara sorte toccò al suo cd Ray of Light, che non raggiunse la vetta della classifica a causa delle grandi vendite sempre di una colonna sonora, quella del film campione di incassi Titanic. Poco male per Madonna però, che da brava battagliera non si da per vinta e continua a promuovere a spron battuto il suo ultimo progetto.

Madonna: “Sono estrema ma non me ne pento… penso di essere nata provocatrice”

Dopo aver rivelato che la figlia Lourdes è inorridita dalle sue canzoni, la diva ha voluto rimarcare il pensiero controcorrente a un magazine americano confessando: “Sono estrema ma non me ne pento. Lo sono sempre stata, penso di essere nata provocatrice. In una canzone dell’album canto di quanto mio padre da piccola abbia provato a farmi essere diversa, a farmi omologare con le altre. Non perché non gli piacessi, tanto più perché pensava che non sarei stata felice. Ma io ero diversa, ho imboccato la strada più difficile ma ora sono qui”. 

Con una tenacia così siamo sicuri che Madonna saprà affrontare al meglio anche una piccola delusione come quella appena ricevuta. Forza Madge!

LASCIA UN COMMENTO