Musica news 2013 – Ornella Vanoni, a 78 anni con l’ultimo disco “Meticci” dice addio al mondo della musica “Basta tour e album!”. Donna, che non si è risparmiata, ha vissuto intensamente amori, relazioni, con una donna e molti uomini, l’unico che non l’ha voluta è stato il fumettista Hugo Pratt. Per sua stessa ammissione, Ornella non è mai stata Craxiana, ma socialista. Ha conosciuto Pierpaolo Pasolini che una volta la vide e disse vedendola da dietro: “Ecco un culo femminile che riesce a darmi un brivido!“.

Ornella Vanoni nuovo album meticci
Ornella Vanoni Basta tour e album

Nostalgica nel ricordare la “sua Milano” che non c’è più, quella del periodo Craxiano, o degli esordi di Silvio Berlusconi che ha votato per i primi anni, ma che ora Ornella non riesce a capire cosa voglia. Donna schietta, sempre in primo piano, aiutata da un fisico statuario, una bellezza che a stento teneva lontano i molti uomini che l’hanno voluta ed avvicinata. Di Silvio Berlusconi ha detto: “Era un bell’uomo, non alto ma attraente, molto simpatico e molto empatico“. Per la musica che fa, le idee che ha, si poteva immaginare appoggiasse Giuliano Pisapia, sindaco di Milano. Ma lei ribatte: “Tutti ne dicono bene e mi piacerebbe conoscerlo. Ma purtroppo è il riferimento di quella che lui chiama “borghesia illuminata”, quasi fossimo nella Rivoluzione francese. Invece siamo tra radical chic che si danno delle arie e seguono le campagne de ‘la Repubblica’“. Ma ormai Milano mi ha delusa, conclude: “Dopo mani pulite la città non si è più ripresa. E’ triste, nessuno ride più. Nei bar di Brera dove incontravi artisti e intellettuali, si sente solo l’odore di patate fritte”. E’ una “Milano da vomitare“. Ornella Vanoni, non le manda certo a dire.

LASCIA UN COMMENTO