Spazio alla musica italiana, ma anche a quella internazionale ai Music Awards 2014: in particolare a catturare l’attenzione dei giovanissimi sono stati George Ezra, in Italia però ancora non molto noto, e soprattutto Lorde che qui da noi ha spopolato con il ritmo accattivante della sua “Royals”, brano che le ha portato fortuna diverse volte. La canzone ha infatti totalizzato 277 milioni di visualizzazione su You Tube e oltre, ma soprattutto è stata oggetto di cover da parte di molti artisti tra cui proprio Springsteen che ha realizzato una sua personale versione come apertura del suo tour. Mica poco per questa ragazza di soli 17 anni che proviene dalla Nuova Zelanda.

Grande successo per il debutto di Lorde ai Music Awards 2014
Grande successo per il debutto di Lorde ai Music Awards 2014

Era tra gli ospiti più attesi ai Music Awards 2014 ed ha regalato al pubblico romano una performance molto intensa della sua “Royals”: non pochi si saranno accorti di come la ragazza si sia fatta trascinare dal ritmo del pezzo, cantandolo da vera e propria artista consumata. La stampa italiana non si è fatta sfuggire l’occasione di conoscere qualcosa di più di questa giovane promessa della musica internazionale: durante infatti una conferenza tenuta nell’albergo romano che l’ha ospitata Lorde, che in realtà si chiama Ella Maria Lani Yelich-O’ Connor, ha spiegato di come per lei sia importante mantenere un certo distacco dal successo per non bruciare le tappe della sua vita.

“Le aspettative intorno a me sono molte, sto cercando di mantenere un livello sano: il segreto è trovare il giusto bilanciamento tra quello che faccio come personaggio pubblico e la mia vita privata”, ha detto la cantante in un’intervista a Repubblica, aggiungendo che: “Mi piace divertirmi, fare la turista, a Roma ho visitato il Colosseo e la Basilica di San Pietro. Amo fare cose normali, come un bagno in piscina da sola alle otto di mattina”.

Una ragazza che sa bene quello che vuole, tanto che per preservare la sua indipendenza e sbancare da sola nel mondo della musica ha rifiutato di aprire i concerti di Katy Perry. E non è certo da tutti.

LASCIA UN COMMENTO