I cantanti non sono solo voce, ma anche capacità compositiva ed espressiva. Alcuni di essi, spesso, possono anche limitarsi al ruolo di songwriter andando ugualmente incontro al successo. C’è chi fa entrambe le cose, come Jessie J e ne ricava un gran profitto. Sembra infatti che quel testo realizzato in collaborazione con  Lukasz Gottwald e Claude Kelly e poi affidato alla voce di Miley Cyrus le abbia davvero fruttato un bel guadagno.

Jessie J scrive "Party in the USA" per Miley Cyrus e ci paga 3 anni di affitto
Jessie J scrive “Party in the USA” per Miley Cyrus e ci paga 3 anni di affitto

Jessie J scrive “Party in the USA” per Miley Cyrus

e… diventa ricca!

Stiamo parlando della canzone orecchiabile e allegra “Party in the USA“, primo singolo dell’album “The time of our lives” dell’ex Hannah Montana. Di certo Jessie J nel 2009 non poteva ancora saperlo, ma il brano ha avuto molto successo e dunque ha rimpolpato anche le sue tasche. In merito a questo, la cantante ha detto a Glamour:

Devi scrivere canzoni, è da dove si guadagnano i soldi, come artista. ‘Party In The USA’ mi ha pagato l’affitto per, circa, tre anni. Ecco da dove ottengo la maggior parte dei miei soldi. Io scrivo canzoni. Sono una cantante. Tutte le donne hanno da dire, cantando e parlando della stessa cosa, ma a modo loro. Amore, sofferenza di cuore, rassicurazioni, sensualità, fede, come ci vediamo, come ci sentiamo. Siamo tutte impegnate a cantare e fare queste cose“.

Insomma, fiera del suo operato, strizza l’occhio nella direzione della collega e si gode la fama. Sia per ciò che scrive che per ciò che canta. Complimenti!

LASCIA UN COMMENTO