Un sabato sera di fuoco quello del 25 ottobre 2014 per i numerosissimi fan presenti al Mediolanum Forum di Assago e anche i Dear Jack, che con successo firmano una delle tappe più attese del loro tour: biglietti andati a ruba, date da aggiungere e grande carica da parte della band uscita da Amici che riceve grandi conferme di pubblico, sia con le vendite di “Domani è un altro film – prima parte”, primo album in studio della band, sia con i live.

I Dear Jack, la band fa scatenare il pubblico al Mediolanum Forum di Assago
I Dear Jack, la band fa scatenare il pubblico al Mediolanum Forum di Assago

I Dear Jack per i loro live hanno scelto una scaletta che a pezzi propri mescola anche cover che celebrano il meglio della musica italiana e straniera: Beat it di Michael Jackson, Pensiero dei Pooh, Insieme a te sto bene di Lucio Battisti,  Solo di Claudio Baglioni, Wonderwall degli Oasis, She will be loved dei Maroon 5, The man can’t be moved dei The Script e Fix you dei Coldplay, insomma la musica che in qualche modo ha segnato le loro orecchie, facendo un grande regalo ai loro fan.

La scelta delle cover infatti come spiega la band è stata molto ponderata: “In questa scaletta abbiamo voluto inserire brani che hanno segnato il nostro percorso artistico sino ad oggi e che amiamo da sempre, ma ci sono anche brani storici della canzone italiana perché è il nostro omaggio doveroso a tutte quelle mamme e quei papà che accompagnano i loro figli ai nostri concerti“, ha spiegato la band nell’intervista rilasciata a Tgcom 24 dopo il grande successo ottenuto a Milano.

E’ un riscontro importante per la band: il live rappresenta il momento più importante per testare il valore di una band, a cominciare dall’entusiasmo del pubblico e dalla presenza sul palco che Alessio Bernabei e co. hanno saputo tenere a testa alta nonostante la giovane età. A godersi il loro successo, dietro le quinte, anche Kekko, leader dei Modà.

E ora? Naturalmente i Dear Jack sognano Sanremo, ma con grande umiltà sanno della grande responsabilità che richiede questo palco: “Noi di sicuro manderemo un nostro brano con la speranza di poter salire su un palco che è la storia della musica italiana“. Insomma, i ragazzi non demordono!

LASCIA UN COMMENTO