Sono due pilastri della musica italiana, Claudio Baglioni e Gianni Morandi, cantanti d’amore e di poesia senza tempo che ai loro concerti accolgono un pubblico di più generazioni: un’emozione, per chi con le loro canzoni ci è cresciuto, vederli insieme non per una sera sul palco insieme, ma per ben dieci serate.

Claudio Baglioni e Gianni Morandi
Claudio Baglioni e Gianni Morandi (foto)

Gianni Morandi e Claudio Baglioni per la prima volta insieme

Claudio Baglioni e Gianni Morandi
Claudio Baglioni e Gianni Morandi (foto)

Claudio Baglioni e Gianni Morandi sorprendono il pubblico italiano condividendo un progetto musicale insieme, fondendo i loro repertori: dal 10 al 22 Settembre 2015 i due cantanti si esibiranno insieme sul palco del Foro Italico di Roma, realizzando una collaborazione che i due in fondo hanno sempre cercato. Un “corteggiamento” continuo che li porta a ripercorrere le loro strade fino a quando Baglioni durante un suo concerto a Bologna ha deciso di contattare Gianni per collaborare insieme. A raccontarlo è proprio Baglioni in occasione della conferenza stampa che ha presentato il progetto.

La prima volta che ci siamo incontrati è stato nel 1969, davanti a un buffet, dopo un concerto Gianni mi ha detto “Signora Lia – facendo riferimento ad una canzone di Baglioni – a me la cosa non mi andava giù tanto“. Da allora i nostri incontri si sono susseguiti, fino a sei mesi fa quando dopo un mio concerto a Bologna ho detto a Morandi che era arrivato il momento di realizzare la nostra collaborazione“, ha ricordato con entusiasmo Claudio Baglioni, dopo l’intervento ironico di Gianni Morandi che ha sottolineato quante volte abbia proposto al collega di incidere un pezzo insieme.

Gianni Morandi e Claudio Baglioni: “Capitani Coraggiosi”, il duetto inedito

Quel pezzo è arrivato e si chiama “Capitani Coraggiosi”, un duetto inedito che segna la nascita di questo progetto molto speciale, e che hanno fatto sentire anche durante la conferenza stampa di presentazione, trasmessa in diretta streaming.

Non è escluso che queste serate non possano diventare qualcosa di più che un semplice concerto, guardando ad un progetto discografico e televisivo, anche se i due affermano di non voler fare programmi perché hanno bisogno di conoscersi meglio musicalmente: “Ci stiamo conoscendo, giorno dopo giorno scopriamo che ci sono delle cose da amalgamare del nostro carattere, ma ci sono anche una serie di affinità, Gianni è più istintivo, io sono riflessivo, e poi c’è il problema della durata delle canzoni, quelli di Gianni durano meno di una introduzione delle mie…“, ha scherzato Claudio Baglioni.

LASCIA UN COMMENTO