Francesca Michielin è sicuramente la vincitrice del Festival di Sanremo 2016. Nulla si toglie al gruppo degli Stadio, che segnano il mondo musicale italiano in modo ancora oggi indiscutibile, ma la giovane cantante del Bassano del Grappa ha sicuramente graffiato profondamente la discografia di casa nostra ed internazionale in pochi anni.

Giovanissima e già star. Una voce profonda ed una vibrazione rara, che hanno portato Francesca Michielin a collaborare con molti vip del settore. Dal suo debutto col brano Distratto ad oggi Francesca Michielin ha sicuramente fatto partecipe il pubblico di una musica perfetta e potente.

Alla sua prima esperienza sul palco dell’Ariston, raggiungendo il secondo posto, Francesca ha poi commentato la sua inaspettata partecipazione all’Eurovision Song Contest: “Non ci posso credere, andare all’Eurovision Song Contest è sempre stato il mio sogno. Arrivare sul podio per me era già una vittoria enorme. Quando l’ho saputo è stata come un’esplosione di gioia, ho avuto la sensazione che mi scoppiasse il cuore. Ringrazio Carlo Conti, la Rai, gli Stadio e tutti coloro che hanno animato il mio campeggio in riviera, quest’esperienza incredibile che ho voluto vivere proprio come una fantastica avventura”.

francesca michielin
Francesca Michielin 

Ma Francesca Michielin inizierà ora un tour particolare, che lasciamo a lei raccontarci: “Per la mia prima e incredibile esperienza live, che è una sorta di autobiografia musicale itinerante, ho voluto valorizzare il contatto intimo e autentico con il pubblico esibendosi sul palco da sola suonando ben cinque strumenti: basso, chitarra, tc helicon, timpano e pianoforte”.

Tutto fa pensare ad un successo di grandi proporzioni valutando i risultati attuali che ha ottenuto il suo brano sanremese Nessun grado di separazione: balzato subito ai primi posti delle classifiche digitali il video su Vevo e Youtube ha già superato 1 milione di views. Primo nella classifica TOP 50 Italia di Spotify ha superato in pochissime ore le 14mila condivisioni su Shazam.

Da sottolineare la classifica che il video in questione ha ottenuto su youtube, grazie alla meticolosità nel realizzarlo. Nel videoclip, diretto da Giacomo Triglia, Francesca si trova dentro un cubo luminoso, metafora della parte più vitale della nostra esistenza, in cui custodisce e protegge la propria personalità. Ma poi, spinta dal bisogno di entrare in contatto con il mondo esterno, si circonda di persone, esce dalla sua scatola, per condividere con il mondo esterno la propria esperienza, i propri pensieri. Ogni persona utilizza un suo codice personale e Francesca sceglie proprio i simboli che più la rappresentano: l’icosaedro, il diario segreto e un palloncino. Una Francesca Michielin in vetta alle classifiche con tanto, tanto, ancora da dire.

LASCIA UN COMMENTO