Un nuovo album di inediti, frutto di un lungo lavoro di ricerca, dove Francesca Michielin è diventata ancora di più una cantautrice affermata e pronta a vincere ancora nuove sfide. “di20” mette in luce una nuova Francesca, la sua maturità, la sua semplicità e la sua fantastica giovane età legata alla sua grande bravura di musicista e di cantautrice. Francesca la incontriamo nel centro commerciale “Freccia Rossa” di Brescia, dove è in programma il firmacopie per i suoi fan, ma che si tramuta in un breve live di 3 canzoni: “L’amore esiste, Battito di ciglia, Lontano”.

Francesca Michielin alla Mondadori di Brescia per il firmacopie
Francesca Michielin

Francesca Michielin nuovo album di20: “Ci sono voluti tre anni per questo ritorno…”

Francesca Michielin alla Mondadori del Freccia Rossa per foto e autografi
Francesca Michielin a Brescia per il firmacopie

Numeroso il pubblico accorso alla Mondadori del Freccia Rossa di Brescia per l’acquisto dell’album di Francesca Michielin, ma altrettanto numeroso il pubblico che ha seguito poi il mini concerto. Una bellissima e semplice cantante, vestita in un caldo e lungo tubino grigio. Semplicità che abbiamo anche fermato nella foto di Francesca appoggiata per qualche secondo al tavolo del firmacopie, nell’attesa di conoscere i suoi fan. Una foto che porta Francesca Michielin ad essere vista anche sotto l’aspetto di giovane fotomodella. Chissà se la troveremo anche testimonial di qualche marca di abbigliamento.

Francesca Michielin alla Mondadori di Brescia: le foto
Francesca Michielin al Freccia Rossa di Brescia

Cosa dice Francesca Michielin di questo album? “Ci sono voluti tre anni per questo ritorno. Ma sentivo il bisogno e mi è stato permesso di rivedere e correggere con calma tutto quello che dovevo per questo album. D’altronde ci sono dei periodi della propria vita in cui, se non hai nulla da dire, forse è meglio stare in silenzio. In questi anni tutto è servito per arrivare dove sono. Quando ho avuto la visibilità di X Factor a 16 anni, è stato un po’ traumatico entrare in un mondo del genere. Hai bisogno di un periodo di tempo per accettarlo. Mi sentivo cambiata, ma non capivo perché. Crescevo e la cosa mi faceva paura. Oggi accetto con serenità questo lungo passaggio dai 16 ai 20, dove la mia vita è cambiata radicalmente. Sono contenta anche perché nessuno potrà dirmi ancora che sono finita. Alla mia età, ho ancora tutta la vita davanti per dimostrare musicalmente cosa posso fare”.

LASCIA UN COMMENTO