La notizia della sentenza è di fine luglio di quest’anno e si riferisce ad un evento accaduto nel luglio del 2011 nello specifico a Santo Stefano Magra, durante un concerto alle Ceramiche Vaccari. Il rapper Fabri Fibra, nome d’arte di Fabrizio Tarducci, è stato condannato dal giudice di pace di La Spezia a risarcire di 2 mila euro, comprese spese processuali, un fan aggredito e insultato durante un suo spettacolo. Dalla ricostruzione dei fatti risulta che il rapper di Senigallia, durante un concerto nel 2011, è stato infastidito da uno spettatore presente nelle prime file. Il rapper ha spiegato che erano 20 minuti che lo spettatore utilizzava gesti offensivi nei suoi confronti.

Fabri Fribra condannato a risarcire un fan
Fabri Fribra condannato a risarcire un fan

A nulla servì lamentarsi con la security e così, il rapper, decise di fermare lo show e scendere in prima persona in mezzo alla gente per avere un confronto diretto con il giovane che creava problemi. Il clima, però, non si raffreddò ed il “chiarimento” è degenerato fino alla microfonata al fan. In seguito il ragazzo si è fatto medicare all’ospedale della città e da qui è seguita la denuncia. Nessun commento -nemmeno via social network- per ora, da parte del diretto interessato.

Introdotto nell’ambiente del  rap  underground a metà degli  anni novanta, ha fatto parte  per diversi anni di differenti gruppi musicali fino a debuttare come solista con il nome d’arte di Fabri Fibra nel 2002 con l’album  Turbe  giovanili, con il quale ottiene un discreto successo. Nel 2006  pubblica l’album  Tradimento, il passo decisivo verso la notorietà di critica e di pubblico. Ad oggi ha al suo attivo : 7 dischi di platino e 1 disco d’oro.

 

 

LASCIA UN COMMENTO