E’ una coppia inedita quella che si è esibita alla Feltrinelli di Bari il 28 Novembre 2014, quando in occasione della presentazione del nuovo album “Vivavoce” di Francesco De Gregori alla nota libreria nazionale, è apparso a sorpresa Checco Zalone che ha avuto la grande occasione di potersi esibire al fianco di uno dei suoi cantautori preferiti, realizzando un duetto inedito che ha particolarmente divertito il pubblico presente. Ecco che Zalone, naturalmente posizionato al piano, non poteva non dilettarsi nella storica “La donna cannone”, interpretata e riveduta però a modo suo non solo nel canto ma anche nel testo, seguendo la sua ispirazione del momento.

Zalone e De Gregori duettano a Bari alla presentazione del nuovo album Vivavoce del cantautore
Zalone e De Gregori duettano a Bari alla presentazione del nuovo album Vivavoce del cantautore

Checco Zalone e Francesco De Gregori duettano alla Feltrinelli di Bari

Un’incursione che a De Gregori non è per niente dispiaciuta, ma anzi ha deciso di stare al gioco proponendo invece insieme al comico pugliese la sua interpretazione de “Gli uomini sessuali”, pezzo di Zalone che era colonna sonore del suo film “Cado dalle nubi”, accompagnato al piano proprio dal simpatico comico. Naturalmente i presenti non si sono lasciati sfuggire l’occasione di filmarli con il proprio smartphone: non capita tutti i giorni di vedere insieme a suonarsela e cantarsela il serio Francesco De Gregori e l’irriverente Checco Zalone, una coppia forse che in un programma tv di varietà non dispiacerebbe di certo. Anzi, chissà che questo incontro casuale non diventi ispirazione e idea per un singolo insieme oppure uno spezzone da fare in occasione di un prossimo programma alla tv firmato da Zalone.

Insomma, la coppia di certo non dispiacerebbe al pubblico che ha particolarmente apprezzato l’intervento con applausi e risate. Attualmente De Gregori è in giro per l’Italia per presentare il suo nuovo lavoro Vivavoce, album che attualmente resta stabilissimo nella top 5 degli album più venduti: si tratta di una raccolta per la quale il cantautore ha scelto i suoi pezzi più noti e li ha riveduti in una chiave d’arrangiamento nuova.

LASCIA UN COMMENTO