Anticipato in radio dal singolo “Senza Riserva” uscirà il prossimo 27 marzo “Mentre tutto cambia”, il nuovo album di inediti di Annalisa Scarrone che si conferma con questo suo secondo lavoro interprete raffinata, istintiva, profonda e poliedrica nonché artista dotata di una voce in grado di spaziare con la stessa intensità emotiva in orizzonti sonori lontani fra loro.


Da lunedì 26 marzo sarà inoltre possibile ascoltare un pre-listening dell’intero album sul canale YouTube di Annalisa www.youtube.com/annalisaufficiale, mentre su iTunes è possibile preordinarlo: http://itunes.apple.com/it/preorder/mentre-tutto-cambia-deluxe/id510210070.

Annalisa incontrerà i fan domenica 1 aprile a Milano presso la Mondadori Multicenter ( Piazza Duomo – inizio ore 15.00), mentre il 2 aprile sarà a Roma presso la Libreria Mondadori (Piazza Cola di Rienzo 81/83 – inizio ore 17.00). L’entrata sarà gestita con dei pass, ne verranno distribuiti 300 a partire dal 27 marzo.

Molti sono gli autori e i musicisti eccellenti che si sono uniti al talento di Annalisa. La produzione artistica è di Dado Parisini, che ha anche curato gli arrangiamenti assieme a Pio Stefanini, alternandosi con lui e Simone Giuliani al pianoforte e alle tastiere.
La direzione vocale è invece stata curata dal Maestro Perris.

Fra gli autori troviamo le penne ispirate di Federica Camba (“Bolle”), Roberto Casalino e Dario Faini, che hanno firmato la maggior parte delle canzoni. Tanti sono poi i nomi di risonanza per quanto riguarda i musicisti, tra i quali Elio Rivagli e Alfredo Golino alla batteria, Paolo Costa al basso, Massimo Varini e Giorgio Cocilovo alle chitarre e il Maestro Pino Perris alla direzione d’orchestra.

Le dodici canzoni che compongono magicamente “Mentre tutto cambia” sono affreschi sulle emozioni, parlano d’amore e di relazioni sentimentali “ ma la vera protagonista dell’album è la musica” – racconta una raggiante Annalisa – “È il mio rapporto con la musica, che è sempre stata l’epicentro dei miei pensieri e delle mie insicurezze. E oggi finalmente è la mia professione”.

Credito fotografico: @Roberto Covi.
Elena

LASCIA UN COMMENTO