“A” come Adele, un nome che sta riscrivendo la storia della musica mondiale. Ventisette anni, tre album, 86 premi su 186 nomination: Adele Laurie Blue Adkins comincia a Tottenham, quartiere popolare di Londra, per finire sui palchi più ambiti del mondo. Storia di una ragazza come tante, ma una voce come poche. Appena un po’ di trucco, i capelli sformati sono raccolti con un elastico. Si commuove. Le scendono le lacrime e sbotta verso il pubblico che la guarda ricevere i suoi primi due Grammy Awards. È il febbraio 2009 e Adele, grazie all’album di debutto 19, ha appena vinto i premi più importanti della musica. Fa un breve discorso, saluta la mamma. Le dispiace che non sia lì con lei. Sospira accennando un timido sorriso e mastica furiosamente un chewingum prima di scomparire dietro le quinte.

Adele in cima alla classifica con il singolo Hello
Adele

Tre anni dopo è ancora su quel palco. Al sesto Grammy, quella stessa sera, è così frastornata che sembra quasi recitare ma questa volta non somiglia più a una ragazza. È una signora. Elegante, la messa in piega perfetta, il trucco ricercato. Begli orecchini. Prova a camminare in modo aggraziato. Anche se la chewingum non se l’è dimenticata neppure in questa occasione… poi il silenzio.

Quattro anni di pausa e un figlio, Adele si (ri)conferma a tutti gli effetti una regina della musica e lo fa salutando “Hello, it’s me.Hello, il primo singolo estratto dall’ultimo album 25,  è diventato subito una hit e registra record inaspettati. La canzone è in cima alle classifiche di singoli di iTunes in Italia e in altri 105 Paesi, è la più ascoltata in streaming su Spotify a livello mondiale. In questi giorni è andata nei trend di Twitter, macina condivisioni su Instagram e Facebook e il brano è stato un record nelle 24 ore per Shazam, la app che riconosce le canzoni. E poi c’è il video: oltre 110 milioni di visualizzazioni su YouTube. Nessun album negli Stati Uniti ha superato 3 milioni di copie vendute in una settimana, Adele è riuscita anche in questa impresa. Numeri da capogiro che rimbombano nel nome della cantante britannica, incoronandola la nuova regina della scena musicale internazionale. Insomma per Adele sarà un Natale da record(are)!

LASCIA UN COMMENTO