Qualche settimane fa vi ho parlato di tre brave attrici di cui condivido con il pubblico televisivo e cinematografico la passione e la stima. L’articolo ha avuto il merito di essere compreso tra quelli più cliccati nella settimana di pubblicazione e di questo ringrazio gli assidui amici di GenteVip.it. Per “par condicio” oggi voglio occuparmi anche di tre attori, simpaticissimi e molto in gamba, già sull’onda del successo: Luca Argentero, Alessandro Gassmann e Ricky Tognazzi. Successo che è stato conquistato per merito tutto personale e non, come potrebbe sembrare, per la parentela che vantano.

Luca Argentero icona sexy del cinema italiano
Luca Argentero icona sexy del cinema italiano

Argentero, Gasmann e Tognazzi:
protagonisti del piccolo e grande schermo

Alessandro Gassmann tra gli uomini più sexy del mondo
Alessandro Gassmann, tra gli uomini più sexy del mondo

Alessandro Gassmann, (con due “n”), figlio d’arte per essere con Paolo, Vittoria e Jacopo, figlio del grandissimo Vittorio Gassman (con una “n”). Ho adorato per decenni la recitazione del padre, artista eccelso e multiforme. Come non ricordare fra tutti i suoi film “Brancaleone” e, prima ancora, il personaggio di Beppe il pantera ne “I soliti ignoti”. Da tanto artista non poteva che nascere un attore che ha conquistato tutti per simpatia e ironia, appunto Alessandro. Egli inizia la sua carriera meritatamente a soli 17 anni, diplomandosi poi presso la “Bottega Teatrale” di Firenze. Chi segue saltuariamente il cinema come me, perché troppo pigro per uscire, non ha che la tv per riuscire ad apprezzare quest’attore eclettico ed attraente. Le sue apparizioni e la sua recitazione mi hanno perciò conquistato immediatamente. Ho apprezzato la sua bravura nel passare da una interpretazione drammatica come “Una grande famiglia” a una burlesca come “Un Natale con i fiocchi”. Il suo viso così espressivo in ogni parte non può che non piacere. Sono così diventato, a ragione, suo accanito fan.

Richy Tognazzi grande attore e regista
Richy Tognazzi grande attore e regista

Ricky Tognazzi risponde agli stessi canoni, seppur in maniera diversa. Anche lui figlio d’arte, essendo nato dal geniale Ugo Tognazzi che ha allietato molte mie serate quando ero ragazzino e anche dopo. Impareggiabile il ricordo in TV dal 1954 al 1960 del duo Tognazzi e Vianello, gags e risate a non finire. Ricky, all’anagrafe Riccardo, che ha un curriculum artistico di tutto rispetto: attore, regista e produttore, mi ha sorpreso con la sua ironia e il suo elegante savoir faire. Ho potuto apprezzare le sue qualità di artista nel personaggio del Signor Gastone nel film “In questo mondo di ladri” di Carlo Vanzina. La sua interpretazione di un esperto truffatore pieno di ironia e di garbata comicità me l’hanno fatto conoscere e gradire. La sua partecipazione comica in uno spot di un aceto balsamico nel quale, omino piccolissimo, veniva strapazzato da un giapponese gigantesco, mi ha definitivamente conquistato.

Luca Argentero dal Gf protagonista sul grande schermo
Luca Argentero: dopo il Gf protagonista sul grande schermo

Infine Luca Argentero, magnifico giovanotto torinese cugino di Alessia Ventura, ha conquistato migliaia di giovanissime fans dopo la partecipazione al “Grande Fratello 3” e soprattutto grazie all’apparizione come modello nel Calendario sexy del mensile “Max”.
Il mio incontro fatale con questo personaggio è avvenuto “dopo” il suo boom mediatico, non essendo collezionista di calendari sexy maschili. La sua interpretazione del carabiniere Marco Tosi, nelle serie dalla quarta alla sesta di “Carabinieri”, me l’hanno fatto apprezzare anche come serio e brillante attore. Incuriosito dal nuovo personaggio in ascesa, nonostante i suoi inizi controversi, ho continuato a seguirlo in vari film, tra i quali “Oggi sposi” del 2009 e “Un boss in salotto” del 2014. Il suo sorriso aperto, ingenuo e beffardo, assieme alla sua avvenenza e simpatia, mi hanno convinto ad aggiungerlo alla lista dei miei artisti preferiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here