“Anche se i miracoli non vengono più bene come allora come veri acrobati romantici siamo ancora qui..” Frammenti di vita concreta, tenuti insieme dall’unico collante efficace: l’amore. Una dichiarazione semplice e meravigliosa con cui Filippo Neviani, in arte Nek nel suo terzo singolo “Io ricomincerei” in rotazione radiofonica canta l’arte di non arrendersi, di continuare a lottare per non lasciar andar via cio’ che si ama. “Oltre la libertà con il meglio di noi nonostante ogni difficoltà io ricomincerei, io ricomincerei”. In effetti questa sembra una sorta di “rinascita” per il cantautore di Sassuolo che sta vivendo un momento meritatamente fortunato. Un anno per lui molto importante il 2015 iniziato con un grande ritorno, che lo vede calcare il palco dell’Ariston dopo 18 anni da “Laura non c’è” ma al di là del risultato finale, classificato con un secondo posto, è stato il suo Festival.

Nek in esclusiva a Gente Vip al Concerto di Natale 2015
Nek intervista esclusiva a Gente Vip

Nek ha rilanciato, con successo, la sua carriera. E’ lui il vincitore morale con il successo Fatti Avanti Amore, brano che ha conquistato il disco di Platino, oltre ad aver totalizzato 15 milioni di view su Youtube e l’anno prosegue con un traguardo dietro l’altro dopo Sanremo, spopolando nelle radio con la cover di Mina in “Se telefonando” e poi ancora un libro “Lettera a mia figlia” uscito nel mese di Settembre ed un tour brillante concluso da poco, che gli ha riservato forti emozioni. “Un tour bellissimo, entusiasmante, molto ricco, molto diretto. La gente ha davvero goduto di questa straordinarietà. Sono molto autocritico ma quando leggo certi messaggi e vivo certe sensazioni anch’io mi convinco che, insieme alla mia squadra, abbiamo svolto un ottimo lavoro”.
Nonostante l’intensità dell’azzurro che agghiaccia il suo sguardo, ha una luce forte negli occhi e non ha problemi ad esternare sentimenti ed emozioni in pubblico, anche quando gli cambia la voce nel parlare del padre che non c’è più.  Filippo Neviani è questo e ciò si riflette nelle sue canzoni. Una persona autentica, di terra, ottimista, che ama la vita. Prima di parlare è un disco ben prodotto che suona al ritmo di un linguaggio semplice ma che riesce a trasmettere messaggi importanti, concreti, che tutti riescono a capire. Una voce che vola in alto non stonando mai, limpida e potente  che trascina e invita all’ascolto della sua musica. La forza di questo cantautore e musicista, classe 1972, è stata quella di non farsi sopraffare dal successo, inaspettato e travolgente, e continuare a lavorare con caparbietà e umiltà, cosa che gli ha permesso di affermarsi e rimanere nel cuore di tante persone.
Lo abbiamo incontrato l’11 dicembre, durante le prove del Concerto di Natale 2015, presso l’Auditorium Conciliazione di Roma. Filippo Neviani era seduto in platea, attento nell’arrangiare la sua chitarra, in attesa di salire sul palco e con meravigliosa solarità si è rivelato a noi. Nek in esclusiva a Gente Vip.

Nek a Gente Vip: “Giudice in un talent? Certo che mi ci vedo

In un momento come questo che stiamo vivendo in cui l’amore e la pace sembrano molto lontani, in che modo voi artisti attraverso la musica potete dare il vostro contributo?

Nek a Gente Vip intervista esclusiva
Nek intervista

Noi siamo essere umani come tutti. Quello che forse abbiamo in più, rispetto agli altri, è il privilegio di essere vicini alla musica in modo esplicito, diretto e quindi di  avere la possibilità di dialogare attraverso quest’ultima, ritengo che questa sia una grande fortuna. La musica poi arriva lontano e quello che possiamo fare in momenti di difficoltà è di non stare in silenzio, ma di contribuire affinchè l’animo delle persone non viene più di tanto scosso o che comunque, qualora lo fosse, la musica può addolcirne i toni. Io la vedo come un collante per unire due cose che si sono staccate, due pezzi che si sono allontanati e che la musica ha sempre unito.

Tanta emozione, tanta comunicazione ma soprattutto tanta energia durante i tuoi concerti, da dove arriva quest’ultima?

Di certo è perchè faccio ciò che amo e poi grazie allo sport che pratico spesso per tenermi in forma. Le mie priorità sono legate ad una tranquillità morale, spirituale ed emotiva. Se ho l’equilibrio di questi elementi allora anche il resto va di conseguenza.

Sei anche un grande osservatore, per te è il dettaglio che fa la differenza, ascolti molto e sei attento, ti vedresti nei panni di giudice in un talent.

Certo che mi ci vedo e non è detto che non succeda!

Mi stai dicendo che nel nuovo anno ti vedremo in qualità di giudice?

Chissà magari arriva qualche sorpresa…

Visto che siamo al ridosso delle festività natalizie mi piacere chiederti quale regalo vorresti trovare sotto l’albero?

Mi piacerebbe rincontrare tutte quelle persone che non ci sono più come il mio papà. Sì, mi piacerebbe poter riabbracciare mio padre è scomparso il 2 giugno del 2012 e non ci sarebbe regalo piu’ bello di una sua sorpresa sotto l’albero per poterlo stringere nuovamente a me. Grazie a Dio ho tutto, ho tutto quello che una persona può avere, ma non posso avere le persone che non ci sono più e mi piacerebbe ritrovarle. Sarebbe un bel colpo!

Sara Brestolli

LASCIA UN COMMENTO