Maria Celli INTERVISTA ESCLUSIVA – La stilista a Miss Roma 2016 ci parla della sua nuova collezione. Abiti freschi, eleganti e brillanti che sono davvero il sogno di ogni donna.

Maria Celli per il terzo anno consecutivo vestirà le ragazze di Miss Italia con cascate di Swarovski ed eleganza. Le ragazze che hanno partecipato al concorso Miss Roma 2016 hanno indossato con eleganza e leggiadria le sue creazioni. Colori freschi ed estivi, ma soprattutto le varie tonalità del colore Tiffany. Una collezione sensuale che punta alla donna capace di osare con il suo corpo. La nuova collezione di Maria Celli punta, senza ombra di dubbio, ad arricchire il corpo di ogni donna.

Maria Celli
Maria Celli

La scelta delle pietre, infatti, non è stata casuale. Gli Swarovski hanno messo in risalto le cose più belle che una donna possiede. Fianchi, seno, gambe ecc. L’abito di punta della sfiata di sabato sera, tenutasi a Castel Gandolfo, è stato il vestito da sposa rosso. Una creazione nata dalla fantasia della stilista, realizzata per tutte quelle donne che amano osare e in un certo qual modo diversificarsi.

Maria Celli
Maria Celli

Non a caso questo abito è stato indossato dalla vincitrice del concorso Miss Roma, Nadia Nefzi. Basta indossare un ambito realizzato dalla stilista Maria Celli per sentirsi catapultati in una favola moderna.

Maria Celli: “Parliamo di abiti tempestati di pietre, a volte anche molto preziose…”

La realizzazione di ogni collezione nasce sempre da un’ispirazione. Qual è stata la sua ispirazione quando ha ideato questi abiti?

Ogni volta che prendo la matita arrivano tantissime idee, successivamente si vagliano diverse opzioni. Il tutto finché non capisci realmente cosa ti senti dentro. 

Come nasce un abito, si comincia prima dal disegno e poi dal colore o viceversa?

Per quanto mi riguarda il colore lo penso ancor prima del disegno. Quando mi trovo davanti un tessuto in automatico penso a cosa voglio fare e realizzo il disegno. Quest’anno ad esempio il Tiffany è di gran moda, quindi ha ispirato diversi abiti. Nella mia collezione però non mancheranno mai abiti in rosso e in nero, che per me poi è il massimo dell’eleganza.

Cosa rappresenta per lei il colore rosso?

Mi fa pensare a questo amore immenso che ognuno di noi ha e che magari esprimiamo indossandolo… io comunque nel disegnarlo e la ragazza poi a comprarlo. Non a caso sabato sera sono usciti diversi abiti rossi, tra cui uno da sposa.

Maria Celli
Maria Celli

Maria Celli: “Sono molto felice che Patrizia Mirigliani mi abbia voluto con loro…”

Gli abiti di questa collezione sono caratterizzati da cristalli Swarovski. La lucentezza in un abito elegante quanto è importante?

Questa cascata di Swarovski per me è un qualcosa di unico che amo molto. Ogni volta che ho realizzato una collezione, ho sempre dato ampio spazio alla linea gioiello. Parliamo di abiti tempestati di pietre, a volte anche molto preziose. Considera che la realizzazione di un abito è sempre accompagnata da una ricerca molto attenta del materiale prezioso.

Quando una donna viene nel suo atelier cosa le chiede?

Ogni donna che arriva nel mio atelier comunque ha bisogno di essere seguita. A volte ci sono delle ragazze che hanno tante idee, ma non sempre sanno qual è l’abito giusto per loro. Poi ci sono quelle ragazze che sanno benissimo cosa vogliono, conoscono bene il loro corpo e sanno già come osare. In ogni caso la stilista deve saperle guidare e poi stare lì con loro e consigliarle per me è una cosa bellissima. Il mio scopo è quello di vedere la sposa vestita con classe e soprattutto felice della sua scelta.

Questo aspetto, secondo lei, è stato quello che le ha permesso di acquisire successo?

Sì, penso che la mia sincerità mi ha permesso di essere molto apprezzata. Sono una stilista semplice, con tanto sentimento e tanta voglia di rendere queste ragazze veramente belle. 

Maria Celli
Maria Celli

Maria Celli: “Scollature molto provocanti, che poi io vado a velare con pizzi arricchiti sempre da gemme preziose…”

Come ci racconta questi nuovi abiti da sposa che compongono la sua nuova collezione?

Beh innanzitutto l’abito romantico è un qualcosa di irrinunciabile, che sta nel cuore di ogni ragazza. La cosa che sicuramente è cambiata negli anni sta nella consapevolezza del proprio corpo sensuale. Per questo motivo decidono di esprimersi con questi abiti a sirena, scollature molto provocanti, che poi io vado a velare con pizzi arricchiti sempre da gemme preziose.

Come ha visto cambiare la sposa negli ultimi vent’anni?

Tantissimo! Prima la sposa tentava a coprirsi e gli abiti scollati non si portavano molto. Adesso, invece, è scollatissimo e velatissimo. Sostanzialmente ci troviamo davanti delle ragazze più preparate che si sentono pronte a mostrare il proprio corpo. 

Per quanto riguarda Miss Italia come l’ha vista cambiare in questi ultimi anni?

L’edizione 2016 del concorso per me è la terza a cui prendo parte e sono molto felice che Patrizia Mirigliani mi abbia voluto con loro. Il concorso negli anni comunque è cambiato. Negli anni 30′ portavano dei costumi appesantiti, mentre oggi in passerella mostrano queste belle gambe. Possiamo dire che adesso abbiamo delle passerelle fresche, piene di gioventù.

C’è una Miss Italia che le è rimasta nel cuore per il suo look, stile ed eleganza?

Sì e questa è Anna Valle. Sono una sua profonda ammiratrice.

LASCIA UN COMMENTO