Luca Soddu si racconta in esclusiva a Gente Vip. Dal programma reality in cui ha esordito “Mammoni chi vuole sposare mio figlio” condotto da Rossella Brescia nel 2012 alla partecipazione come attore nel “La mala educaxxxion” al programma in radio da poco in streaming Talent Show. Si definisce, agli occhi degli altri come un uomo forte, deciso e lottatore ma allo stesso tempo un romantico di altri tempi. Diversi ruoli interpretati nel mondo del cinema e in televisione. Nella sua vita ha sempre dedicato del tempo al solidale e scopriremo in questa intervista chi è nella realtà Luca Soddu. Tanto spazio per i talentuosi nel suo programma radiofonico che conduce con Emanuele Puddu con la regia di Rita Giancola, quindi tutti sintonizzati su www.fmtalentshow.com.

Luca Soddu intervista esclusiva a Gente Vip
Luca Soddu intervista esclusiva a Gente Vip

Chi è Luca Soddu nella vita quotidiana?

[quote type=”medium” align=”justify”] Chi è Luca Soddu nella vita quotidiana? Vediamo da dove posso iniziare. Intanto posso iniziarti a dire che veramente pochi hanno saputo cogliere di me quella parte a molti sconosciuta. Io appaio come un Uomo forte, deciso e lottatore ma si racchiude tanta fragilità, un romantico di altri tempi che crede ancora nei valori di coppia. Sarà stato il vivere una vita di stenti e di salite che mi ha portato ora a essere quello che sono. [/quote]

Luca a che età è iniziato il tuo interessamento per il mondo dello spettacolo?

[quote type=”medium” align=”justify”] C’è sempre stato l’interesse ma non ho mai potuto dar sfogo a questa mia passione, per motivi familiari, economici e poi stando in un paese al centro della Sardegna le possibilità non erano neanche una su un milione. Sarà per questo motivo che ora ho deciso, studiato e ideato assieme alla collaborazione di Rita Giancola (Regista) Shamir J. (Dj), Emanuele Puddu (opinionista tv) e Lorenzo Rotella (Direttore della VoiceArt Accademy) Radio Talent Show dedicata unicamente ai talenti emergenti e che abbiano una storia da raccontare. [/quote]

Come ricorderesti la tua partecipazione al reality “Mammoni”?

[quote type=”medium” align=”justify”] Per quanto riguarda la produzione, la redazione e l’esperienza direi “unica”. Mi sono divertito tantissimo, ho conosciuto persone con un certo spessore ma soprattutto è stata per me un ottima vetrina e un buon lancio sotto certi punti di vista. Se parliamo per quanto riguarda concorrenti un pò meno, sappiamo bene e la vita ci insegna che – le delusioni sono sempre dietro l’angolo – quindi stare sempre in guardia. [/quote]

Secondo te nella società odierna perché ci sono ancora pregiudizi verso l’omosessualità e da dove nascono?

[quote type=”medium” align=”justify”] L’argomento dell’omosessualità è tra i più affascinanti sempre dopo l’argomento “donne”. A mio avviso è il momento di inserire un po’ di equilibrio. Gli omosessuali sono stanchi di essere giudicati, sia ovviamente parlando di emarginazione ma forse non abbiamo ben capito che la maggior parte delle volte sono i “gay” stessi che giudicano e si emarginano, e considerando il percorso storico dell’omosessualità credo che, gran parte degli omosessuali non sono in grado di raccontarti, rispondere a delle domande sulle prime lotte, movimenti storici. Ma se non vogliamo che se ne parli come un qualcosa che ci distingue dagli altri allora perché creiamo associazioni, movimenti, club e locali nei quali si identificano? Forse come risposta alla pressione sociale che spesso subdolamente non li ha ancora accettati? Esistono siti per soli gay, riviste per soli gay e addirittura esiste un’isola per gay, Mykonos, nell’arcipelago greco ma anche in Italia. Giustamente esistono persone che si sentono normali perché lavorano, studiano, contribuiscono, condividono, amano, creano e vivono esattamente come tutti gli altri e molto spesso sono persone meravigliose e appunto fanno bene a sentirsi normali un po’ come me. A me non piace essere definito Gay. Io sono io, diversamente eterosessuale ma pur sempre io!. [/quote]

Hai appena esordito in radio con “Talent Show” con Emanuele Puddu, che tipo di progetto è?

[quote type=”medium” align=”justify”] Cercheremo di dare spazio a tutte le persone che vogliono mettersi in gioco. Cercheremo di trovare in loro del talento in modo ironico e familiare qualunque sia la disciplina, dal canto al ballo, dalla recitazione allo sport o di ogni tipo. I talenti che noi andremo a cercare non è saranno solo nel campo artistico. Chi di noi non ha mai immortalato con un telefono o video camera un talent moment personale o di un amico/parente che solo a guardarlo scatterebbe una super ovation ??? Ci chiediamo, perché tenerselo per se? Chi di noi nella vita di tutti i giorni non ha dimostrato di avere talento per una qualsiasi situazione anche lavorativa? Bene, ora c’è Talent Show che ci pensa! Se si ha talento e si è protagonista puoi inviare la tua storia tramite e-mail alla nostra redazione [email protected] Seguirci sulla pagina Facebook Talent Show o contattare direttamente il numero 342 95 82 867. Basta un breve racconto di sé stessi, parlarci del proprio talento o del perché protagonisti, inviare file audio, video anche amatoriali e la redazione provvederà ad esaminare ed eventualmente ricontattare. L’immagine della pizza è l’espressione del talent che noi cerchiamo. Non necessariamente dev’essere nel campo artistico ma in qualsiasi settore. [/quote]

Esattamente come possiamo seguire il programma?

[quote type=”medium” align=”justify”]Per seguire la nostra WebRadio o anche la nostra WebTv basta stare sintonizzati sul portale www.fmtalentshow.com [/quote]

Ci saranno spazi dedicati anche ad argomenti sociali?

[quote type=”medium” align=”justify”] Certo, questo progetto è stato realizzato anche per sostenere le famiglie con figli affetti da – Sindrome di leigh – una percentuale dell’utile ricavato sarà appunto a sostegno di questi progetti. Chi mi conosce sa benissimo che mi sto occupando anche di Giovannina, una bambina di Olbia di 9 anni che da due anni soffre appunto di questa sindrome. [/quote]

A proposito di “solidarietà”, secondo te nella “tua” Sardegna, dopo l’alluvione disastrosa, cosa è stato e non è stato fatto?

[quote type=”medium” align=”justify”] Sotto questo punto di vista diciamo che è stato anche creato un gruppo su Facebook. Il gruppo è nato con l’intento di promuovere una maglietta con impresso il logo di “CI FACCIAMO IN 4” (vedi maglia nella foto), un’idea nata dagli amici olbiesi Salvatore Corda e Sabrina Casula con lo scopo di raccogliere fondi a favore dei nostri concittadini vittime dell’alluvione, in particolare l’associazione Pollicino di Olbia. Chi fosse interessato può contattarci qui. Il costo per ogni singola T-shirt è 10,00 euro. Comunque certo è che il tempo dell’uso del “fioretto” è finito o deve finire, e che occorre alzare la voce per dire, con fermezza, NO a certe storture e ingiustizie. Quello che sta accadendo ora è la conferma evidente che non solo vi è mancato il coordinamento nella pianificazione del territorio, ma questa è anche la dimostrazione della leggerezza e superficialità di chi ha concesso molti dei finanziamenti elargiti e la leggerezza e superficialità con cui si stanno assegnando anche i rimborsi e quanto altro previsto per i VERI colpiti dall’alluvione. [/quote]

Cos’altro vuole essere in futuro Luca?

[quote type=”medium” align=”justify”] Cosa voglio essere? Voglio essere sempre me stesso con i suoi pregi e difetti. Vorrei tanto poter rientrare in casa e trovare ad aspettarmi un piccolo cucciolo nero con qualche chiazza bianca e un compagno che alla mia vista mi guarda ed esclama: “Ciao Amore, la cena è pronta” o anche viceversa va bene eheheh . Vorrei tanto che il progetto di Radio Talent Show possa veramente essere ascoltata da tantissimi e che abbia il successo meritato anche perché ci sarà in serbo un ottimo palinsesto che partirà di Sattembre/Ottobre. Ma quello che desidererei di più in questo momento una famiglia fatta da me e il mio compagno e una condizione lavorativa stabile che dia tempo di coltivare anche i miei hobby. [/quote]

Grazie Luca, saremo tutti sintonizzati ad ascoltarti. Un saluto per i lettori e le lettrici di Gente Vip

[quote type=”medium” align=”justify”] E adesso cari lettori e lettrici seguite bene come poter ascoltare insieme della buona musica…. basta collegarsi al portale www.fmtalentshow.com e sicuramente dedicheremmo un saluto alla prima diretta a Gente Vip e ai suoi lettori e lettrici. Un grazie grande grande per la collaborazione e la disponibilità. Ciaoooo! [/quote]

LASCIA UN COMMENTO