Gennaro Marchese, make up artist a livello internazionale. Nasce come modello agli inizi degli anni 80, venne notato a Milano e poi, avendo fatto studi artistici, decise che la sua strada era dipingere. Questa sua forma d’arte è stata applicata su una tela, cioè quella della bellezza delle donne, facendole diventare delle dee, questo era il suo obbiettivo principale. Ha seguito vari corsi e varie situazioni fortunate lo portarono ad iniziare questo lavoro che svolge da più di 25 anni. Ha truccato il mondo, dalle più famose alle donne meno conosciute, da Ornella Muti, Florinda Bolkan, Giovanna Ralli, Serena Grandi a Jonh Collins, da Eva Grimaldi a Stefania Sandrelli, dalla Rettore a Loredana Errore, Rossella Brescia, Vladimir Luxuria. Ma come ci tiene a specificare anche lui, prima ha truccato sua zia, la vicina di casa, la sorella, la sua nonnina: ha truccato veramente tutti. Esprime il suo pensiero di bellezza splendidamente: “Il mio senso dell’arte è elaborare e poi dipingere….. le mani vanno libere su volti, forme, incarnati, occhi chiari o scuri che siano… sta a me saperle equilibrare e armonizzare, avere il senso della perfezione, della bellezza. Quando una donna mi dice che non sa come truccarsi, rispondo semplicemente che non si conosce abbastanza…colori, amore, arte si fondono in un’unica intenzione….” Si confida in esclusiva a GenteVip.

Gennaro Marchese, il truccatore delle dive si racconta a GenteVip
Gennaro Marchese, intervista esclusiva a GenteVip

Make up artist a livello internazionale. Gennaro Marchese raccontaci chi sei nella vita quotidiana.

Sono una persona semplice che fa la vita di un artista, riempio le mie giornate con interessi vari a cui dedico tutto il tempo possibile, oltre il mio lavoro che va a mille perché mi piace tantissimo.

Quando trucchi una donna è come se dipingi il suo volto. Quali emozioni provi quando riesci a far uscire la bellezza insita nella persona?

Sono soddisfazioni che mi riempiono il cuore, per me realizzare un trucco vuol dire anche far felice la persona che mi ha dato fiducia. Io le coccolo, le vizio, le scruto, fino a farle sentire a proprio agio. A volte mi appassiono alle loro vicende più o meno interessanti, dovrei scrivere un libro per quante ne so …. ma sono molto discreto e non parlerò mai nemmeno sotto tortura.

Sei un ritrattista della bellezza, qual è il tuo pittore preferito?

Grazie del ritrattista, ma sono prima di tutto un esteta, amo le cose belle i volti irregolari da mettere in equilibrio, la perfezione non esiste, e se così fosse sarebbe molto più facile. Dove più delle volte non trovo piacere è nel realizzare un trucco su di un volto bello e quando mi capita cerco di trovare un’imperfezione da mettere in risalto un pò l’effetto contrario, amo le sfide, la difficoltà nella costruzione e il percorso di un trucco da realizzare.

Da bambino cosa sognavi di fare nella vita?

Da bambino come tutti i bambini sognano di fare l’astronauta, io invece volevo fare già l’attore, l’artista, il cantante rock, mi piaceva disegnare o dipingere, diciamo che la coerenza non mi ha abbandonato.

Come deve essere un look perfetto per una donna?

Come dicevo sopra, io amo tutto ciò che è bello, non amo la volgarità, piuttosto preferisco una donna struccata che truccata male. Ci sono tipologie di donne che vanno controllate fanno dei danni irreversibili, si conciano e si truccano nelle maniere più assurde, non hanno gusto. Tutto questo comunque a volte nasce negli ambienti in cui si vive e dalla cultura che si acquisisce.

Esiste un personaggio dello spettacolo o attrice che desideri truccare?

Be’ diciamo che mirerei a delle top star più a livello internazionale. Una che mi piacerebbe molto truccare potrebbe essere Jennifer Lopez oppure Monica Bellucci, Uma Thurman, magari Lady Gaga ma sono sogni!!!! A me va bene anche così, di star comunque ne ho truccate un’infinità anche Britney Spears, Naomi Campbell, Cameron Diaz, Biork.

Hai mai pensato di pubblicare un libro per aiutare le donne che non sanno truccarsi e “che non si conoscono abbastanza”?

Un libro sinceramente no, mentre una linea di trucco sì… ormai la sogno pure la notte. Trovatemi un produttore! (ride)

Grazie Gennaro, un saluto per le lettrici di GenteVip.

A tutti i lettori di GenteVip mando un caloroso abbraccio ed un forte senso pratico nel sapersi truccare e poi guardarsi dentro che è molto importante più di qualsiasi cosa.

LASCIA UN COMMENTO