Quando Elena Ballerini si mette in testa una cosa, niente e nessuno riesce a impedirle di trasformare i suoi sogni in realtà. Bellissima, talentuosa e dotata di una spiccata simpatia e disarmante semplicità, Elena é stata scelta per il ruolo di inviata di una delle più importanti trasmissioni di RaiDue: Mezzogiorno in famiglia. E in esclusiva a Gentevip, racconta a caldo tutte le sue emozioni, senza dimenticarsi di ringraziare il numero uno della televisione italiana: Michele Guardì.

Elena Ballerini, inviata a Mezzogiorno in famiglia
Elena Ballerini, inviata a Mezzogiorno in famiglia

Elena, ti vedremo nel ruolo di inviata a Mezzogiorno in famiglia. Che effetto ti fa?

Prima di tutto ci tengo a sottolineare che questo nuovo progetto rappresenta la soddisfazione più grande della mia vita. In secondo luogo, mi sento una grande responsabilità nel far parte di un programma così importante e così seguito.

Cosa si prova a lavorare con un mostro sacro della televisione come Michele Guardì?

Per me lui è “Il Maestro” per eccellenza. Nella sua lunga carriera non ha mai sbagliato nulla. Ha collezionato un successo dietro l’altro e questo perché ha una visione ampia della televisione. Come un’aquila che vede ogni cosa e a cui non sfugge nessun dettaglio.

Come hanno reagito i tuoi cari quando hai comunicato loro la bella notizia?

Mia madre era entusiasta e continuava a chiedermi se avessi capito bene. Le mie amiche sono felicissime e abbiamo già organizzato una serata per festeggiare.

Hai già avuto modo di conoscere qualcuno del cast?

Ho conosciuto Il maestro Mazza che è la miscela perfetta fra professionalità e simpatia. Manila Nazzaro avevo già avuto il piacere di conoscerla ad una premiazione e la trovo un’esplosione di energia, vitalità e solarità: è una persona diretta e spontanea, come piacciono a me. Ho conosciuto anche le sorelle dj Jas and Jay che oltre alla bellezza possiedono anche una grande dolcezza. Nturalmente non vedo l’ora di conoscere tutto il resto del cast, anche chi lavora dietro le quinte, visto che mi hanno assicurato che si tratta di persone splendide sia sul fronte professionale che umano.

In passato hai seguito qualche edizione di Mezzogiorno in famiglia?

Ovviamente sì. E speravo di poter esserci anche io un giorno. Nulla accade mai per caso…

Come trascorrerai l’estate?

In Liguria al mare, dopodichè farò una calatina in Toscana e in Calabria e poi, forse, se avrò tempo a mia disposizione, vista e considerata la preparazione legata al mio impegno a Mezzogiorno in famiglia, farò un bel viaggio anche all’estero.

Ti piacerebbe continuare con la recitazione e con la musica?

Io non mollo mai nulla. Non so proprio cosa significhi arrendersi (ride,n.d.r.).

Il prossimo sogno nel cassetto che vorresti realizzare?

Continuare a lavorare nelle trasmissioni di Michele Guardì. E poi mi piacerebbe condurre una trasmissione serale di intrattenimento.

LASCIA UN COMMENTO