Daniele Grammaldo si racconta a Gente Vip. Il cantautore romano sta riscuotendo un grande successo con il suo nuovo album “Magico”, un lavoro discografico profondo e molto personale.

Musica, magia e vitalità, bastano queste tre parole per descrivere Daniele Grammaldo e la sua arte. La canzone che dà il nome anche al brano, in un certo qual modo, racconta una chiacchierata immaginaria racchiusa in musica tra il cantautore Grammaldo e Domenico Modugno.

Daniele Grammaldo presenta il suo nuovo album “Magico”

Daniele Grammaldo
Daniele Grammaldo intervista

“Magico” si presenta con una costruzione musicale pop, apparentemente semplice ma con delle sonorità fresche e con dei riff di chitarra che arricchiscono il ritmo della canzone rendendolo particolarmente estivo.

Magico Daniele Grammaldo

Molti artisti hanno sempre sostenuto che la musica nasce da vari momenti di vita che hanno bisogno di essere catturati e resi immortali nella mente e nel cuore di chi li ascolta. Di questo stesso parere è anche l’artista Daniele Grammaldo che a Gente Vip ha raccontato com’è nato il suo ultimo disco “Magico”.

Da un po’ di tempo a questa parte hai presentato il tuo ultimo album, “Magico”. Da cosa sei stato ispirato per la realizzazione di questo progetto discografico?

Magico è un lavoro per me particolare, perché nasce da un momento particolare. L’ispirazione è arrivata sulle spiagge di Lampedusa. Esattamente mi trovavo sull’Isola dei Conigli, dove si trova la casa di Domenico Modugno e lì mi sono lasciato travolgere dall’ispirazione davanti a quella vista meravigliosa. Ho proprio voluto chiudere quel momento in un brano che si chiama ‘Magico’, che poi dà anche il titolo al mio album, cercando di renderlo immortale, tanto che ad un certo punto dico: <<Magico, magico, è stato magico ogni secondo di quella giornata, magico, con il tuo pianoforte in quella stanza dove tutto sembrava volare>>, facendo un esplicito riferimento a Domenico Modugno.

Quindi “Magico” è un esplicito riferimento a Modugno e la sua arte?

Beh considera che tutte le canzoni che io ho scritto, che raccontano vari momenti particolari della mia vita, hanno in comune la magia. Comunque sia, parliamo di magia intesa come ‘magia di un momento’, cioè la bellezza intima di quell’istante. Io poi vivo in un modo un po’ particolare, in quanto sono convinto che dentro un momento che sia bello, brutto o doloroso, vi si nasconda comunque una magia della vita! Sostanzialmente tutto ti arricchisce, sia il bello che il brutto della vita, ecco perché ho intitolato ‘Magico’ anche il mio album”.

All’interno del disco troviamo il brano “Mi fai male”, visto che la tua musica è molto autobiografica, cosa racconta questo album?

Racconta un amore finito, in questo caso specifico però viene raccontato quell’istante in cui vedi la persona che è stata insieme a te fare delle scelte che non la fanno stare bene. Questo brano in realtà è nato a quattro mani, insieme al mio ex allievo, ormai collega, Gabriele Turrini. Io suonavo al pianoforte e lui strimpellava alla chitarra cantando delle parole che nell’immediato ci hanno riportato con la mente a queste situazioni in cui finisce una storia ed entrambi stanno male. La cosa che rende particolare questa canzone è il ritmo allegro, nonostante racconti comunque un evento triste e anche doloroso.

Dopo questo album, qual è il sogno di Daniele Grammaldo come artista?

Io attualmente lavoro come corista per Radio Italia, ma per il mio futuro mi piacerebbe vivere di musica, che poi è una cosa che effettivamente ho già realizzato perché, oltre a lavorare come corista, scrivo musica per me e per altri artisti e poi mi dedico anima e corpo all’insegnamento. Per adesso però più che un sogno ho un obiettivo: portare il più possibile in giro ‘Magico’ e farlo conoscere a tante persone. 

Ma Daniele chi è nella sua vita privata?

Daniele.. è un pazzo totale che ama uscire con i suoi amici per rilassarsi, non fuma, non beve e non si droga. No scusa, dimenticavo, anni fa ero dipendente dalla Coca Cola ma poi comunque ho preferito smettere.

LASCIA UN COMMENTO