Glamour, biondissima e frizzante si presenta la nuova scoperta musicale del mondo italo-siberiano. Lei è Anfisa Letyago, nata a Novosibirsk, capoluogo della Siberia, ma ormai radicata in Italia da cinque anni, più precisamente a Napoli. La bellissima dj Anfisa, dal coinvolgente repertorio, accompagna spesso i party organizzati da Italia Indipendent, il brand di Lapo Elkann e vanta molte collaborazioni e progetti che hanno contribuito alla sua ascesa trionfale. L’abbiamo vista all’evento E’ Sposa 2015 circa un mese fa, al centro della passerella, accompagnare le modelle con la sua musica, nella serata finale della kermesse partenopea, vestita in abito da sposa.

Anfisa Letyago intervista esclusiva a Gentevip.it
Anfisa Letyago intervista esclusiva a Gentevip.it

Durante l’intervista di Reika Hinch aveva dichiarato: “Suonare nelle discoteche e accompagnare le modelle con la musica sono due cose completamente diverse, ero molto emozionata.. ma non ho perso il controllo. L’abito da sposa mi ha fatto sentire una regina, non ci sono abituata!”. La dj Anfisa Letyago si racconta in esclusiva ai microfoni di Gentevip.it.

Chi è Anfisa Letyago?

Anfisa Letyago e’ una semplice ragazza piena di ambizioni e sogni, sicuramente il mio carattere e’ forte, grazie anche alle mie origini, ma e’ anche il mio pregio. Sono sensibile e piena di rispetto nei confronti degli altri.

La musica è un’emozione che cresce dentro, quando hai capito che sarebbe stata la tua professione ?

Forse oggi posso rispondere da sempre! I ricordi di infanzia mi portano sempre ad uno strumento musicale o a serate in disco con mio zio che ne gestiva una.

Hai avuto il coraggio e l’intraprendenza di cambiare luogo da giovanissima, ti rivedi in questi aggettivi?

A pensarci bene sono stata super coraggiosa, forse anche la spensieratezza degli anni, oggi tremo al pensiero di tutto ciò che ho fatto e che sono riuscita a fare in questi anni. Sicuramente gli incontri giusti hanno contribuito a darmi la forza per affrontare la lontananza dalla famiglia e dagli affetti!

Napoli è ricca di musiche e tradizioni, il suo sound è stato influenzato dalla nuova Città?

Appena arrivata a Napoli sono stata folgorata, anche perchè inizialmente l’ho vissuta nella sua essenza, prendendo una casetta nei quartieri spagnoli. Suoni, colori, tradizione! E poi è una città che accoglie gli artisti di tutto il mondo come suoi figli. E’ stata anche la mia scuola, il mio vero percorso professionale è nato qui, e mi posso reputare fortunata. La musica e il sound è nelle vene di questa gente e di questa città riconosciuta in tutto il mondo! Hanno una marcia in più gli artisti che partono da qui e lo spero anche per me. (ride ndr.)

Il tuo repertorio è tra i più richiesti, qual è il tuo cavallo di battaglia?

In verità non ho un cavallo di battaglia durante i live, la musica è in continua evoluzione e il pubblico è sempre più attento ed esigente, ma sicuramente posso dirti che nei miei set una vena rock non manca mai.

L’ascesa è stata piuttosto veloce fino a farti approdare agli esclusivi party di Italia Indipendent, brand di Lapo Elkann. Quando è cominciata la collaborazione?                       

Per caso, attraverso un caro amico che dal calcio è approdato ad Italiaindependent, è bastato un solo evento per legarci con stima professionale reciproca.

Ti intimorisce la concorrenza, che in Italia e all’estero è molto attiva, nel settore?

La concorrenza è tantissima, ma lo spazio per le eccellenze non manca mai!

La musica è ormai parte della tua vita, quale progetto coltivi per il futuro?

Quello di lavorare a pieno titolo come producer, i progetti sono tanti, come le collaborazioni.

Hai la capacità di fare il pienone ad ogni concerto, qual è il segreto del tuo successo?

Bhe’ parlare di successo mi sembra prematuro, ma una cosa posso dirla ad alta voce: Umiltà, Umiltà, Umiltà.

LASCIA UN COMMENTO