Claudio Del Falco attore, fotomodello, campione europeo di kickboxing W.K.F. E’ impegnato attivamente nel sociale e gestisce la palestra più grande di Roma, la “Sporting Village”. Figlio d’arte, la mamma Olimpia Cavalli recitò con i più grandi attori della storia cinematografica da Totò, Vittorio De Sica, Vittorio Gassmann, Ugo Tognazzi ,Walter Chiari, Nino Manfredi, Burt Lancaster. Suo padre Sergio è il nipote dei titolari del teatro Ambra Jovinelli di Roma, mitico scenario dell’avanspettacolo degli anni 50. A causa di un incidente automobilistico Claudio, appena tredicenne, contrae una grave forma di diabete giovanile. Ha esordito giovanissimo come fotomodello, successivamente ha intrapreso gli studi di giurisprudenza all’università Tor Vergata di Roma, frequentando anche una scuola di recitazione all’Actor Studio di Roma sotto la guida dei maestri Giorgio Albertazzi e Annie D’Abbraccio.

Claudio Del Falco si racconta a Gente Vip
Claudio Del Falco intervista esclusiva a Gente Vip

Inizia la sua carriera da attore interpretando ruoli notevoli con grandi registi da Pupi Avati, Ricky Tognazzi a Tinto Brass. Tra i vari film ricordiamo “Snack Bar Budapest” di Brass , il celebre film “Ultrà” vincitore dell’Orso d’Oro al Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Claudio è stato definito più volte “Iron Man” e” Van Damme italiano” dopo aver interpretato numerosi films sulle arti marziali destinati al mercato internazionale, tra i quali “Tradito a Morte” distribuito dalla società americana Columbia Pictures. ”Rabbia in pugno” e’ l’ultimo lungometraggio diretto dal regista romano Stefano Calvagna uscito nelle sale lo scorso 11 luglio nel quale interpreta il protagonista. Oggi in questa intervista esclusiva per Gente Vip ci ha voluto parlare della sua partecipazione al film “Califano l’ultimo concerto”, lungometraggio che racconta la “terza vita” del maestro Franco Califano e dell’action movie a cui si sta preparando allenandosi “M.M.A. LOVE NEVER DIES ” prodotto da”ESSERE PRODUZIONI”. A giorni sarà anche sul set come testimonial in uno spot del regista Michele Conidi contro l’abbandono degli animali.

Sei stato definito il “Van Damme italiano” e soprannominato dagli amici “Iron Man” ma Claudio Del Falco chi è?

[quote type=”medium” align=”justify”] Sono un grande sportivo, e come tale, credo di essere rimasto una persona molto posata, nonostante la vita mi abbia dato tantissime possibilità !! Mi piace vivere le cose semplici, l’amicizia, il rispetto, il sacrificio. Adoro impegnarmi per ottenere un risultato sperato, sacrificare il mio tempo ad obiettivi da perseguire, organizzare la mia vita condividendo con gli amici le continue sfide e gli eventuali successi !! Credo che con la sofferenza ed il dolore si cresca, si diventi più forti, si possano capire molte cose !! Penso di essere riuscito a capire tutto ciò, e mi ritengo per questa ragione una persona molto fortunata !! [/quote]

Attore, modello e campione europeo. Sei stato protagonista quest’estate del lungometraggio “Rabbia in pugno” per la regia di Stefano Calvagna. Quanto del personaggio fa parte di te?

[quote type=”medium” align=”justify”] Conoscevo Stefano da diversi anni ed avendo sempre apprezzato il suo modo di fare cinema ho cercato di aiutarlo a realizzare un lungometraggio che sarebbe dovuto diventare un “film cult” vista la particolare situazione che lo caratterizzava in quel periodo… Il regista infatti era agli arresti domiciliari …Ho dato a Stefano l’idea affinché’ potesse rimettere in moto la sua creativita’, coinvolgendolo nella sceneggiatura di “Rabbia in pugno” insieme al suo amico Giovanni Galletta, un film “action” ed a mio avviso molto “pulp”. Gli ho messo a disposizione lo Sporting Village, una struttura molto grande, dove Stefano e’ riuscito a girare tutto il film, dopo aver ottenuto i permessi “lavorativi”. Rabbia in pugno, ha rappresentato per me un momento molto difficile della mia carriera. Mia madre era malata di alzheimer e durante le riprese fu accompagnata sul set da mio fratello Marco…. quella purtroppo e’stata la sua ultima uscita ed il regista ha deciso di dedicare il film a lei !! Interpreto Valerio, poliziotto campione di kickboxing (non a caso), compagno innamorato di Valentina dalla quale aspetta un bambino. La ragazza, ingenuamente s’imbatte in Sergio Bruschi, boss malavitoso interpretato da Maurizio Mattioli, che le fa bere una bevanda inquinata di GHB la droga dello stupro. Valentina ha uno shock anafilattico e muore. Per Valerio da quel momento comincia una personale ricerca di giustizia e di vendetta. ”Il personaggio che interpreto mi è’ stato “cucito” addosso, ed è molto simile a me…. nei modi, nella sua naturalezza e nel fatto di essere un campione di kickboxing… Vi confesso che da parte mia, e’ stato molto semplice indossare i suoi panni !! [/quote]

Attualmente sei impegnato su qualche set di riprese? Che tipo di ruolo ti è stato assegnato?

[quote type=”medium” align=”justify”] Proprio in questi giorni ho partecipato al film “Califano l’ultimo concerto”, lungometraggio che racconta la “terza vita” del maestro Franco Califano, dal declino … alla rinascita fino alla sua morte. Interpreto il ruolo di un pugile suo amico, che dopo un combattimento, vive col Maestro, all’interno dello spogliatoio, un momento di grande complicità ! Alla scena ha partecipato il mio grande amico e campione di boxe Domenico “vulcano” Spada che per l’occasione ha interpretato magistralmente il ruolo di mio assistente”coach”!! Sono molto orgoglioso di aver preso parte a questo film … dedicato a questo grandissimo poeta contemporaneo, lontano dai mondi borghesi … sempre vicino ai giovani, di cui sono fan da sempre !! [/quote]

Ci puoi anticipare se ci sono altri Set dove stai lavorando?

[quote type=”medium” align=”justify”] Mi sto allenando molto, per il prossimo film che insieme all’amico regista Riccardo Ferrero stiamo preparando da qualche mese . Il titolo e’ “M.M.A. LOVE NEVER DIES “, sarà un action Movie modello americano, ispirato ad una versione moderna di “ARMA LETALE” , verrà prodotto da”ESSERE PRODUZIONI” e distribuito da ” ELLEMME GROUP spa” con un cast ricco di bravissimi attori e di veri atleti di specialità. Il film sara’ interamente ambientato a Roma, tranne alcune scene che molto probabilmente verranno girate in Sicilia… [/quote]

Da quanto tempo sei attivo nel sociale nella lotta al diabete giovanile e perchè?

[quote type=”medium” align=”justify”] Sto collaborando da molti anni, con alcuni diabetologi, in particolar modo con il dottor Federico Bertuzzi dell’ospedale Niguarda di Milano, in stretto contatto con il prof Camillo Ricordi dell’universita’ di Miami. Sto partecipando ad una serie di iniziative, tentando di promuovere la raccolta fondi per la ricerca sul diabete mellito di tipo 1 che oggi affligge purtroppo moltissimi giovani. L’obiettivo comune è quello di trovare la “cura definitiva”. Sono tenuto costantemente aggiornato sulle loro ricerche e sono in attesa di essere coinvolto nei loro studi clinici. Mi sto battendo inoltre, per dimostrare che, se ben curata, gestita ed affrontata a viso aperto, questa malattia, non sia assolutamente un’ostacolo ad una buona qualità’ di vita, anzi susciti addirittura grande motivazione per raggiungere obiettivi sportivi molto ambiziosi. Sto tentando di sconfiggere l’insicurezza e la depressione che condiziona tutti i ragazzi che hanno contratto in tenera età il diabete di tipo 1, facendo da testimonial e dimostrando che con lo sport e la forza di volontà si possono tramutare anche le difficoltà più gravi, in occasioni di successo… [/quote]

Il regista Michele Conidi ti ha chiamato come testimonial per uno spot contro l’abbandono degli animali. Quando inizierai le riprese e perchè hai accettato?

[quote type=”medium” align=”justify”] Michele e’ un grande amico, ed un bravissimo regista di “videoclip”. Quando mi ha esposto l’idea e l’autore Gianluca Falcone, mi ha fatto sentire il “provino” del brano che avrebbe accompagnato il video, mi sono innamorato immediatamente del progetto, essendo da sempre un grandissimo amante degli animali !! Il testo della canzone “Solo come un cane” di Gianluca Falcone, mi ha emozionato tantissimo, e quando la bravissima Jessica Morlacchi ci ha confermato che l’avrebbe interpretata lei, ho capito subito che stava nascendo un progetto che avrebbe dovuto scuotere le coscienze di tutti quanti, sul drammatico tema dell’abbandono degli animali !! Interpreterò il ruolo di “kickboxer”, Le riprese dureranno 3 giorni, e si svolgeranno la prossima settimana nel parco dell’Appia antica ….non vorrei dire altro ….. solamente …”COMBATTIAMO CONTRO L’ABBANDONO !!” un carissimo saluto dal vostro “IRONMAN” !! [/quote]

Credito foto: Michele Conidi

LASCIA UN COMMENTO