Cecile Intervista esclusiva – Conquista un altro successo con AfroFunky. Terzo singolo estratto dall’album N.E.G.R.A. Oltre 300.000 visualizzazioni su YouTube. Cecile confeziona successi uno dopo l’altro.

Cecile dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo è artisticamente esplosa. L’artista è riuscita a portare in Italia un tipo di sound che siamo abituati a sentire solitamente in brani americani. Rap, elettronica, pop… Non esiste un genere che riesca a raccontare l’ampiezza della sua musica. La musica di Cecile non può essere etichettata! La cantante riesce a mettere in musica alcuni tempi che oggi vengono definiti come tabù e abituali discriminazioni. Nonostante le sue origini però Cecile si sente italiana, come ha dichiarato anche a noi di Gente Vip in occasione dei Tulipani di Seta Nera. Nella sua concezione di vita il diverso non esiste e il colore di pelle è un pretesto per nascondersi.

Cecile
Cecile

Queste sue idee le hanno permesso di farsi strada nel mondo musicale italiano, componendo della musica con dei testi mai scontati. Ma chi è Cecile? La cantante ha deciso di raccontarsi a cuore aperto a noi di Gente Vip. 

Cecile dopo Sanremo firma un altro successo: Afro Funky

Cecile intervista esclusiva a Gente Vip
Cecile

Dopo Sanremo come sta andando la tua carriera?

Dopo Sanremo siamo riusciti davvero a fare tante cose. Adesso siamo super impegnati con Afro Funky che ci sta dando davvero molte soddisfazioni. Diciamo che estrarre tre singoli dall’album e riscuotere un notevole successo era una cosa che non si aspettava nessuno. Neanche io. 

Come mai non ci credevi neanche tu?

Io sono sempre stata un po’ cinica, anche per quanto riguarda la mia partecipazione a Sanremo. Figurati non pensavo di arrivare neanche in finale, proprio perché avevo già valutato le varie ipotesi. 

Cecile nuovo singolo AfroFuncky
Cecile nel video del nuovo singolo “AfroFunky”

Qual è il reale messaggio che vuoi far arrivare con Afro Funky? 

Innanzitutto voglio far capire che l’Africa è davvero il centro del mondo! Non a caso nel mio testo dico: che tu sia bianco o nero, vieni dall’Africa. Voglio far capire che non importa davvero che colore tu sia. L’Africa è il centro di tutto, cultura, umanità ecc… D’altronde il mondo è pieno di colore.

Cecile: “le tre parole che userei per descrivermi…”

La tua musica è piena di storie, che hai vissuto in primis tu. Possiamo definire i tuoi brani come un rifugio per chi subisce le stesse cose?

Assolutamente sì! Magari non possiamo fare un discorso troppo generalista che riguarda tutti brani che scrivo. Però nella mia musica c’è molto di autobiografico. Un esempio lampante è “Negra”. In questo caso ho usato una parola per me immediata. Ma nel caso in cui avrei detto brutto, fro***, ecc… l’offesa, l’umiliazione sono sempre le stesse. Si viene indicati e discriminati come diversi. Ma riflettiamo un attimo e chiediamoci: chi è il “non diverso”? Chi è il normale, ma soprattutto chi stabilisce tutte queste cose?

Uscendo fuori da ogni canone, descrivici tu la tua musica. 

La mia musica la descriverei come eclettica, anche se il mio disco all’interno è forgiato con la musica elettronica. Io però ho sempre composto una musica un po’ contaminata. Per quanto riguarda il sound possiamo parlare di black music, per quanto riguarda il genere invece potrei dire elettronica. Ma ripeto sono un mix di tante cose. 

Se dovessi descriverti in tre parole?

Sole, cuore e amore… scherzo ovviamente (ndr Ride). Comunque le tre parole che userei per descrivermi sono pazza, eccentrica però allo stesso sono anche un po’ solitaria. A volte sento proprio il bisogno di stare sola e in silenzio per capire determinate cose della mia vita.

LASCIA UN COMMENTO