E’ un eclettico e giovanissimo artista italiano Anthony Peth, conduttore televisivo e regista. Nonostante la sua giovane età, Anthony ha all’attivo due vittorie ai David di Michelangelo. In seguito alla vittoria del secondo prestigioso premio Peth matura l’idea di voler promuovere le bellezze italiane nel mondo divenendo regista, coordinato dal General Manager Raffaele Maggiorelli, di un ambizioso progetto: il “Tour internazionale per la diffusione del Made in Italy”. Il format andrà in onda dal 19 Marzo su Canale Italia numero 83 del digitale terrestre. Anthony Peth in esclusiva su Gentevip.it

Anthony Peth: Il trionfo del Made in Italy nel mondo
Anthony Peth intervista esclusiva a GenteVip: Il trionfo del Made in Italy nel mondo

Anthony Peth: “Tour internazionale per la diffusione del Made in Italy” dal 19 marzo su Canale Italia

Esibisci con orgoglio il tuo accento sardo che leghi radicalmente alla tua terra, quanto è importante restare saldi alle origini?
E’ importante non dimenticare le origini, come diceva Costanzo ognuno è personaggio di noi stessi, per questo motivo ho cercato di mantenere gran parte di me. La gente vuole leggerezza in tv, spontaneità e se presentassi in maniera perfetta ed impeccabile con una dizione eccellente non sarei me stesso, il pubblico, che mi permette di fare il mio lavoro, deve conoscere chi sono realmente, è giusto essere se stessi. E poi la Sardegna è amata da tutti, oltre Geppy Cucciari è giusto che ci sia un uomo in tv con l’accento sardo.

“Tour internazionale per la diffusione del Made in Italy” è il nuovo format incentrato sulle eccellenze locali, quali solo i campi in cui i prodotti hanno perso valore?
Credo che la perdita di valore sia legata alla crisi che la nostra nazione sta vivendo in questo momento storico, grazie a questo progetto sicuramente le aziende attraverso un sistema di internazionalizzazione, possono creare una rete di commercializzazione, e come dico sempre W il Made in Italy “Italia da gustare.. L’ Italia più bella..”

Quale risposta credi possa avere sul pubblico un format incentrato sul “Made in Italy”?
La trasmissione che segue il tour Made in Italy, non è nient’altro che un diario di viaggio, dove si rivivono le tappe salienti della campagna mondiale Made in Italy, le bellezze del paese in cui ci troviamo, il tutto alternato a prove che devo superare e tante gag divertenti che ormai il pubblico che mi conosce e mi segue si aspetta. Rispondendo alla domanda.. e’ il classico di idealità adatto ad un pubblico di ogni età, attraverso un linguaggio easy e informale, il classico format televisivo che oggi funziona.

Il tarocco è ormai in agguato in ogni punto vendita. Qual’è secondo te la causa della svaluta del prodotto “Made in Italy”?
La causa e’ inevitabilmente il costo. Ogni prodotto di qualità ha un costo più alto dei prodotti di qualità bassa, il tarocco è solo un’invenzione per cercare di risparmiare … Ma la salute e la sana alimentazione merita la giusta attenzione.

Come nasce l’idea di creare un format sulla promozione dell’eccellenze italiane?
Il progetto Made in Italy nasce dal general manager Raffaele Maggiorelli e dal suo team di importatori sempre in giro per il mondo… Da lì si è pensato chi potesse essere il portavoce del progetto. Grazie alla vittoria del secondo David, essendo l’unico in Italia ad averne vinto due mi è stata fatta questa proposta… E da li è nato un progetto di internazionalizzazione per una rete di commercializzazione delle nostre aziende in tutto il pianeta. In più, essendo un conduttore televisivo, e’ stata vagliata una mia semplice e spontanea proposta di realizzare un diario di viaggio che potesse poi andare in tv, facendo conoscere al pubblico quello che succede in ogni tappa.

La prima tappa è il Brasile, quali città sono previste nel corso delle puntate?
La prima tappa e’ stata a San Paolo in Brasile, a breve la tappa a Dubai, poi la Cina, America, l’Australia e tante altre tappe.

Quello di dare vita nuova al Made in Italy è un ambizioso progetto, chi ha supportato l’idea del format?
L’idea del format sicuramente ha avuto il supporto dell’editore Lucio Garbo e della responsabile programmi Alessandra Chieli. Non resta che seguirci ogni Giovedì su Canale Italia numero 83 del digitale terreste e su Sky, alle 20,30.

Al termine del programma hai altri progetti?
Il tour del Made in Italy durerà un anno intero, sono circa 12 tappe, oltre a questo format prosegue la mia avventura insieme a Fabio Massenzi su TRS fm 102.3 nel format “Attenti a quei due” ogni mercoledì in diretta dalle 19,00 alle 21,00, e poi tante novità, un nuovo format di cucina… E tante serate in giro per l ‘Italia.

Anthony Peth: “Il mio amore è incondizionato per un’unica persona… Martina!”

La tua vita lavorativa prosegue con successo… ma per quanto riguarda l’amore?
Il mio amore è incondizionato per un’unica persona, Martina, mia nipote!

Come deve essere la tua donna ideale?
Parlando di donne, la mia compagna ideale dovrebbe riuscire a raggiungere il mio grado di positività e gioia, solo così potremmo camminare sulla stessa lunghezza d’onda.

Il tuo motto o una frase che ti rappresenta?
“La serenità che c’era allora… Siate ottimisti tornerà ancora..”

Crediti:
Ph: Andrea Coli e Andrea Montirosi
Make up: Nadia Cintia Hair stylist: Claudio Guadagnoli
Abiti: Meam Yoar – Filippo La Fontana
Accessori: Gabriele Fiorucci
Location: Castello di Montignano- Caschera SPA

LASCIA UN COMMENTO