Giovane regista e conduttore televisivo ama mettersi alla prova e sperimentare nuovi ruoli. Personaggio legato al mondo dello spettacolo, Anthony Peth, porta avanti il suo “Tour internazionale per la diffusione del Made in Italy”, fiero di appartenere a una terra ricca di risorse. In occasione dell’evento Miss Mammissima Più, organizzato da Daniela Valenzi Eventi, Anthony Peth torna in esclusiva su Gente Vip.

Anthony Peth
Anthony Peth

Anthony Peth si racconta su Gente Vip: “Sono pronto anche a far vedere qualcosa di più di me”

Nel corso della tua giovane carriera ti abbiamo visto cimentarti in diversi ruoli, da vero e proprio artista. Regista e conduttore televisivo e ora anche come presidente di giuria. Cosa ne pensi dell’evento Miss Mammissima Più organizzato da Daniela Valenzi?
Sono sempre predisposto a seguire idee nuove. Sicuramente il progetto di questa sera, ideato dalla professionale organizzatrice di eventi Daniela Valenzi, è una bella idea perché unisce due parametri fondamentali: dare una vetrina alle mamme e fare solidarietà. E’ un concorso originale ed innovativo che permette anche alle mamme di mettersi in gioco contrariamente all’ideale della moda, secondo il quale chi ha già dei figli non dovrebbe più partecipare a un concorso di bellezza. Inoltre, Daniela Valenzi mi ha colpito perché è riuscita ad unire una parte fondamentale su cui io credo molto, le iniziative benefiche.

Una serata all’insegna della bellezza e della simpatia. Tu, Anthony, credi nella bellezza senza tempo, sfatando il mito che la bellezza esteriore possa svanire con il passare del tempo? 
Io credo che il fascino sia intramontabile e che la bellezza sia soggettiva. Stasera abbiamo avuto dieci concorrenti una più bella dell’altra. Ma la bellezza è anche il modo in cui ti poni, in cui sfili, in cui, come nel caso di questa sera, la mamma tiene il bambino. Nello stesso tempo credo che la bellezza finisca perché è un dato di fatto, è la natura. E’ il fascino quello che non va mai via. Quindi, quando trovi una donna affascinante, può anche avere 80 anni, ma è sempre bella.

Soffermandoci sul tema della bellezza, argomento principale dell’evento Miss Mammissima Più, quanto è importante nella vita e soprattutto nel mondo dello spettacolo?
La bellezza nel mondo dello spettacolo conta se vuoi fare qualcosa a livello di moda oppure se vuoi fare la soubrette o la valletta. Non conta, invece, se vuoi fare la conduttrice. Ci sono tante colleghe del mondo dello spettacolo che non sono bellissime ma che sono talmente comiche e divertenti che l’aspetto fisico passa in secondo piano.

Anche tu, Anthony, hai “giocato” molto con la tua bellezza nel Calendario del Made in Italy, ma tutti conosciamo l’obiettivo di tale iniziativa. Quanto ti ha coinvolto professionalmente ma anche emotivamente il progetto di fare solidarietà attraverso la bellezza esteriore ed artistica?
Ho messo un po’ a nudo la bellezza nascosta dentro di me. In tanti anni ho sempre mostrato l’aspetto professionale attraverso lo studio, la forma mentis. Dieci anni fa, Maurizio Costanzo, mi ha permesso di entrare a far parte dello showbiz e da li tanti altri professionisti, produttori e registi mi hanno consentito di presentare manifestazioni e conduzioni televisive di successo. L’anno scorso è stato un anno importante per me perché mi ha fatto riflettere e mi ha fatto capire che ormai ero pronto anche a far vedere qualcosa di più di me, ossia l’aspetto fisico. Un calendario molto elegante dove io presto soltanto il volto e la fisicità ma in realtà i protagonisti sono le tre eccellenze del Made in Italy: moda, food e design. Quindi, dare una vetrina alle nostre eccellenze e utilizzare questo mezzo per la solidarietà è fondamentale.

Due eventi importantissimi in una sola serata, quella di lunedì 22 giugno. La presentazione in anteprima del Calendario che uscirà il 16 luglio e il tuo compleanno. Com’è stato festeggiare i tuoi primi trent’anni insieme ai tuoi amici, tra cui grandi Vip?
E’ stato il traguardo di una carriera che spero mi porterà tante altre sorprese. Festeggiare il mio compleanno col calendario credo che sia stata una bellissima emozione per me, soprattutto perché per la prima volta ho avuto i miei genitori che mi sostenevano. La conferenza è stata bellissima, non si è parlato solo del progetto calendario a livello fotografico ma anche della solidarietà, che è un po’ la mia battaglia di vita. Emozionante è stata la presenza della giornalista Roberta Ammendola, dell’Onorevole Fabrizio Santori, dell’editore del settimanale Ora Paolo D’Amico, del General Manager Raffaele Maggiorelli, e della madrina dell’evento Sandra Milo.  

Una carriera in ascesa la tua. Terminato il progetto “Il Tour Internazionale per la diffusione del Made in Italy” cosa bolle in pentola?
Fino al prossimo anno sarò in carica come ambasciatore del Made in Italy. Potrete seguirmi con la rubrica “Made in Italy in the World” su canale Italia il giovedì in prima serata alle 20 e 30. Mi vedrete sulla rubrica Hit Parade del Tg2 e nel frattempo sto andando in onda tutti i pomeriggi su Fm 102.03, su TRS con “Gli amici di Peth”, dove ogni settimana ospito tanti amici del mondo dello spettacolo. A settembre ci saranno tante novità sia nel mondo televisivo sia per quanto riguarda l’aspetto radiofonico.

Credito foto: Salvatore Arnone

LASCIA UN COMMENTO