Spesso sento dire che oggi il sole è “malato” e che è nemico della salute, ma questo non è corretto. Il sole è fondamentale per il nostro fisico ed il nostro umore: l’importante è effettuare delle esposizioni sensate! Come in ogni cosa è l’equilibrio che fa la differenza. E’ importante non effettuare esposizioni prolungate senza protezione solare e nelle ore più calde della giornata. Proteggere gli occhi con lenti adeguate sono alcuni comportamenti scorretti nei confronti del sole, ma i benefici del sole, con esposizioni limitate a certi orari della giornata, possono essere davvero tanti!

i benefici del sole rubrica Health & Style
I benefici del sole, rubrica Health & Style

Le nostre ossa beneficiano di un grande potere, quello della sintesi  della vitamina D, la cui  funzione  è quella di favorire il metabolismo di calcio e fosforo contribuendo alla formazione della massa ossea. Per aumentare l’introduzione di Vitamina D possiamo assumere almeno una porzione di latte o yogurt al giorno,  aumentare il consumo di pesce (specialmente quello azzurro), mentre è sconsigliato l’uso del caffè che ne diminuisce l’assorbimento. Quindi soprattutto per i ragazzi in crescita un’alimentazione corretta e vivere all’aperto è sicuramente un toccasana per la salute. In alcune patologie si riscontra un notevole miglioramento durante la stagione estiva come nelle problematiche dermatologiche:  dall’acne alle dermatiti.

Anche in altre patologie si riscontrano effetti benefici durante la bella stagione come nella depressione. Sicuramente i benefici maggiori sono quelli sull’umore e da psicologa vi consiglio il sole del mattino che crea una stimolazione ormonale in grado di influenzarlo positivamente. La produzione di endorfine, anche dette ormoni della felicità, è fondamentale e diminuisce o aumenta a seconda delle ore di luce. Chi infatti vive spesso con luce artificiale o in paesi in cui le ore di luce sono limitate ha spesso l’umore “sotto tono”.

Una corretta abbronzatura, oltre a farci sentire più belli con un colorito più sano, crea una situazione piacevole che associata ad un aumento di assunzione di frutta  e verdura ci fa sentire davvero speciali e  se ci si sente speciali non si può essere tristi!

LASCIA UN COMMENTO