Cominciano i primi litigi nella casa del Grande Fratello 12. La differenza tra il comportamento di Mario e Luca con o senza Filippo (in tugurio con Ilenia)  c’è e si vede.  Nella casa è opinione comune che i due concorrenti siano stati molto più tranquilli e pacifici.  Amedeo è il primo a esporre la teoria sulla spontaneità di Mario a Luca: “Quando sta solo con me è diverso, si apre molto di più ed è naturale. Se con voi dà 80, perché si lascia trascinare, con me dà 100“. Le parole del napoletano fanno infuriare il biologo marino che parte subito all’attacco: “Tu non sei nulla, sei un ibrido che non riesce ad esprimersi neanche con i muri”. Seccato Amedeo risponde: “Hai 34 anni e parli di comunicazione, quando non sei ancora riuscito a fare niente, compreso il prendersi una laurea. Io ho 23 anni e mi sono laureato già 2 anni fa”.  A questo punto la discussione si fa più accesa e Luca lo avverte: “Io non ti temo. Ti distruggo qua e fuori“.


Ma la situazione peggiora decisamente quando arriva il turno di Filippo che viene trattenuto dagli altri ragazzi perché pronto a venire alle mani: “Prima di tutto stai dando dello stupido a Mario dicendo che si lascia trascinare da noi. Fai il bulletto? Io ti mangio il cuore“. Kiran cerca di intervenire per calmare gli animi: “Ragazzi state esagerando, così non va bene”. Anche Leone rimane perplesso: “E’ vero. Luca e Mario hanno chinato la testa senza Filippo.  Si vede che lui riesce a dare agli altri due una carica negativa”.

LASCIA UN COMMENTO