In questa settimana nella casa del Grande Fratello 13 la tensione è cresciuta, ci sono state tante discussioni ed è avvenuta una netta distinzione degli inquilini in due gruppi separati. Oltre ai litigi in primo piano è stato posto Andrea Cerioli. Il concorrente 24enne di Bologna è stato messo sotto accusa su internet e sui social network da parte dei fans di Samba, perché avrebbe pronunciato una frase razzista nei confronti del ragazzo senegalese. “Prendiamogli un biglietto per Lampedusa e rimandiamolo in Senegal” è quello che Andrea avrebbe detto in giardino durante una chiacchierata con Angela Viviani e Valentina Acciardi, mentre Samba stava cantando una canzone africana insieme agli altri inquilini.

Andrea e la frase razzista contro Samba Gf13
Andrea e la frase razzista contro Samba Gf13

Il bolognese è entrato nella casa e ha trascorso insieme agli altri ragazzi la prima settimana in cantina e in questo periodo trascorso al GF, è emersa la sua personalità forte, è un ragazzo spigliato intraprendente, ma anche tanto impulsivo e con un sorriso che attira. Lavora come agente pubblicitario, nella sua presentazione per il Grande Fratello non ha nascosto di avere una passione sfrenata per le donne e nella casa ha avuto un debole (a volte anche un’ossessione) nei confronti della concorrente Greta Maisto.
Questa settimana per l’ennesima volta è andato in nomination e quindi potrebbe essere eliminato anche per questa frase infelice che ha indispettito i sostenitori di Samba. I fans si sono infastiditi anche perché nessuno ha preso provvedimenti nei suoi confronti e perché nella discussione nessuno l’ha ripreso, tranne Angela che gli avrebbe detto: “stai attento a quello che dici“. Andrea non si è curato della frase, ma come in puntata ha notato Luxuria, sta dimostrando di essere esattamente così come si vede, non fa strategie ma ragiona con il cuore e la pancia, parlando in maniera schietta con ogni ragazzo dentro la casa.

LASCIA UN COMMENTO