Tv sorrisi e Canzoni ed il periodico “Tivù” hanno pubblicato alcune indiscrezioni sui cachet delle star televisive, dedicando l’approfondimento della tematica, specialmente ai volti noti delle fiction di casa nostra. Ciò che verrebbe da pensare in prima battuta sarebbe: perché in un momento di crisi e tagli generalizzati, la macchina televisiva seguita calibrare i compensi dei propri artisti su cifre tanto alte? Tra l’altro, proprio recentemente, in un’intervista, l’attore regista Elio Germano ha rivelato come lavorare in una produzione televisiva, per un attore, sia molto più redditizio che non farlo per il cinema, nonostante per quest’ultimo le produzioni siano spesso più costose e qualitativamente migliori.


Settimanale Tv sorrisi e canzoni : Indriscrezioni vip spettacolo

Tv Sorrisi e Canzoni : Indiscrezioni sui compensi ai vip dello spettacolo

Gli artisti e i compensi citati sono tanti: Luca Zingaretti, chiederebbe circa 250 mila euro per ogni puntata del Commissario Montalbano (fiction, per altro, esportata anche all’estero); poco meno Claudio Amendola e Gabriella Pession. Raoul Bova, sarebbe invece legato da un contratto di esclusiva a Mediaset. Uno dei più Giuseppe Fiorello è uno tra i più pagati, considerato anche il grande successo, ma è uno tra i pochi disposti ancora a trattare queste cifre da capogiro.
Anche per quanto riguarda i conduttori, i compensi sono piuttosto alti, anche perché molti di loro, come Claudio Bisio, Ezio Greggio e il già citato Bova, sono legati da contratti di esclusiva all’azienda che prevedono anche numerosi benefit di varia natura (come la presenza fissa dell’assistente personale).
Ovviamente, le aziende televisive e le grandi produzioni, giustificano queste cifre elevatissime con il grande ritorno di pubblico che questi programmi hanno e, quindi, che il gioco valga la candela. Resta il dubbio, però, sull’entità di perdita economica in caso di fallimento.

LASCIA UN COMMENTO