Sharon Stone fu “tradita” dal regista nella scena di Basic Instinct in cui appare senza slip. A dirlo è stata la stessa attrice in una recente intervista. La scena in questione della pellicola diretta da Paul Verhoeven è famosissima: lei, super sensuale, è sottoposta a un interrogatorio della stazione di polizia. Vestito bianco e gambe accavallate, si può notare che non porta le mutandine. La star di Hollywood è tornata a parlare della scena “piccante” intervistata dal settimanale Tale Cable Sat, a cui ha rivelato di non aver apprezzato il modo in cui sono andate le cose.

Sharon Stone, la scena delle gambe accavallate è stata una trovata del regista
Sharon Stone, la scena delle gambe accavallate è stata una trovata del regista

Verhoeven mi chiese di togliere le mutandine bianche perché si vedevano nella cinepresa. Lui mi promise che non si sarebbe visto nulla alla fine” ha rivelato. “Solo poche settimane dopo – continua la Stone – Paul ci mostrò il film finito prima di andare a Cannes. Quando vidi la sequenza, mi sentii tradita. Mi alzai e gli detti uno schiaffo”.

Non pensavo che sarebbe diventata una scena così erotica – conclude la star – Quello che mi ha colpito è stato il suo tradimento. Rifarei tutto. Ha cambiato il corso della mia carriera. Prima di arrivare sulla Croisette ero una semplice attrice americana. Quando sono ripartita ero una star mondiale”.

Non è la prima volta senza lingerie per la Stone. Recentemente anche al red carpet del Festival di Cannes 2014, Sharon si è presentata con un lungo abito rosso che lasciava intravedere i capezzoli. Senza reggiseno dunque, e molto probabilmente anche senza slip vista l’aderenza con cui le cadeva l’abito.

LASCIA UN COMMENTO