È stato sequestrato il film “Confessioni Private”, il secondo video hard di Sara Tommasi, la showgirl umbra. L’avvocato Alfonso Luigi Marra ha richiesto il sequestro a causa di gravi ipotesi di sequestro di persona, somministrazione di droge e violenza sessuale. Marra ha confermato inoltre che Sara dopo la degenza ha sporto denuncia nei confronti dell’ex manager Federico De Vincenzo, e di Giuseppe Matera, titolare dell’FM Video. La denuncia si è aggiunta alle altre presentate da Marra e dalla madre di Sara, Cinzia Cascianelli.
Sara Tommasi attualmente è stata considerata nuovamente capace di intendere e di volere, condizione assente nel momento della registrazione del film hard, e presenterà alla Procura di Milano una denuncia simile per il primo film, e un’ulteriore contro De Vincenzo, Matera e qualsiasi altro personaggio sia stato coinvolto nella faccenda. Stesso iter per l’autorità giudiziaria della Florida, per altri reati commessi nei suoi confronti e che solo ora è in grado di ricostruire grazie anche a sua madre.

sara tommasi news 2012
Sara Tommasi: Denunce su denunce, scatta il sequestro di “Confessioni Private”

Sara Tommasi: “Confessioni Private” a ruba tra i proprietari di sexy shop

De Vincenzo e Matera, produttori e distributori dei film di Sara Tommasi, annunciano di aver risposto all’affronto legale con la stessa arma: i legali Antonio Ciliberti e Claudio D’Amato difenderanno i due accusati, che dal canto loro respingono l’accusa di aver indotto l’attrice a girare un film hard contro sua intenzione o approfittando di uno stato di inferiorità psichica.
Le accuse si basano, osservano De Vincenzo e Matera, sulle deposizioni della Tommasi rilasciate agli inquirenti: Sara ha firmato il contratto in modo consapevole prima che il film fosse registrato, nel pieno delle sue facoltà mentali.
Alcuni titolari di sexy shop stanno ordinando grandi quantità del dvd, a causa del sequestro e del prossimo ritiro dal mercato, sia del primo che del secondo film.
Che ne pensate?

LASCIA UN COMMENTO