Gossip vip Intervista a Christian Di Maggio –  Sara Tommasi dopo essere stata ricoverata in ospedale per risolvere i suoi problemi di salute è già al centro di uno scandalo! Aveva promesso su Facebook di cambiare vita e soprattutto frequentazioni, ma siamo di nuovo da capo. Cosa è successo?

Sembra che sia già pronto il suo secondo film hard girato con la casa produttrice di pellicole a luci rosse di Federico De Vincenzo, la stessa che aveva pubblicato il suo primo film. Come era già successo prima dell’uscita del suo primo film scandalo, anche in questo caso stanno fioccando accuse, polemiche al vetriolo e querele. Gabriele Paolini e Federico De Vincenzo hanno querelato l’avvocato Alfonso Luigi Marra per il reato di diffamazione, avvalendosi entrambi degli avvocati Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller, per un’intervista rilasciata dal giurista ed ex europarlamentare al sito web Giornalettismo. Ora dopo l’uscita del secondo film hard di Sara Tommasi, Marra ha annunciato che chiederà per conto della showgirl umbra il risarcimento danni morali e patrimoniali pari a 10 milioni di euro a Federico De Vincenzo, Giuseppe Matera e la Dive&Star Production Management per il primo film e di 5 ulteriori milioni di euro per la pubblicazione di ogni ulteriore altro in quanto hanno approfittato del suo stato di palese incapacità di intendere e di volere. Un vero e proprio macello mediatico!

Di seguito l’intervista all’ex manager dei vip Christian Di Maggio che ha voluto esprimere il suo pensiero su questa intricata vicenda che sembra presentare ancora oggi tanti lati oscuri. Ecco cosa avrebbe raccontato il manager dei vip pugliese.

Sara Tommasi è uscita dall’ospedale diversi giorni fa. L’hai per caso sentita per telefono? Se sì, che impressione ti ha fatto?

Sì, le sue prime parole sono state: “Dio è tornato”! Solita impressione, invece di limitarsi a dei monosillabi portava avanti il suo stravagante personaggio.

In quali rapporti siete rimasti?

Può chiamarmi per dirmi che è viva e che sta bene…

Subito dopo essere uscita dalla clinica la Tommasi ha annunciato su Facebook di voler cambiare vita, ma alcuni giorni fa è uscita la notizia relativa al suo secondo film porno. Ma cosa c’è dietro tutto ciò?

Partiamo dal presupposto che la pagina fan di Facebook di Sara è gestita da Ubaldo Coldangeli (brava persona) e dalla “casta e pura giornalista” Gabriella Sassone che a mio parere supervisiona i contenuti che vengono pubblicati, in base a dei criteri strategici, per il lancio del prodotto da lei stessa definito “pornogossip”. Non vi sembra un po’ in controtendenza con quello che scrive sulla pagina fan di Sara Tommasi? Tutto il resto rimarrà tabù fino a quando non verranno scoperte tutte le carte.

Alfonso Luigi Marra ha chiesto per conto della Tommasi un risarcimento danni morali e patrimoniali pari a 10 milioni di euro nei confronti di chi ha approfittato del suo periodo buio. Qual è la tua opinione?

E’ una guerra fatta di querele con la speranza di raccogliere qualche spicciolo, alla fine Marra e Sara non ci guadagneranno nulla, perché è evidente che pur avendo una sentenza di un giudice a loro favore, avranno sempre a che fare con personaggi insolventi.

Gabriele Paolini ha fatto lo sciopero della fame per 22 giorni per sensibilizzare le istituzioni nazionali sullo stato di salute di Sara Tommasi. Su Twitter ha scritto che si è innamorato dell’ex naufraga dell’Isola dei famosi. Ma pare che nel nuovo film hard ci siano sia la Tommasi che Paolini… Ma è tutta una strategia di marketing?

Ma lo avete visto? Mi ricorda il film demenziale “Ali G” guardatelo e capirete… vuole farsi pubblicità con le sue logiche più disperate che sono sicuramente in sintonia con quelle del suo “agente”, magari la sua prossima mossa sarà querelarmi e fare un comunicato: “Ho querelato Di Maggio perché dice la verità”, magari menzionando nei titoli di coda i suoi avvocati, il giudice e il regista.

Secondo te Paolini si è realmente innamorato della Tommasi?

Ma era una barzelletta hard, comica, artistica, surreale e felliniana…

Il padre spirituale di Sara Tommasi, don Michele Barone, ha lanciato un messaggio forte e chiaro mediante Facebook a tutti coloro che hanno coinvolto la showgirl nel mondo dell’hard dichiarando: “Tutto il male che fate a Sara, ricadrà sulle vostre figlie, e se non le avete, sui vostri figli. Il Signore non dimentica nulla. Quello che sta vivendo la famiglia di Sara, lo vivrete anche voi sulla vostra lurida pelle”. Parole davvero di fuoco… Cosa ne pensi?

Don Michele prima di fare gossip dovrebbe pensare ai suoi fedeli. Chi rappresenta la Chiesa non dovrebbe sentenziare e augurare del male al prossimo. Siamo sicuri che sia un prete? Ho avuto una discussione accesa con lo stesso sulla sua pagina Facebook (è un prete evoluto), dove molto carinamente scrissi che con la sua propaganda a favore di Sara stava avendo un ottima pubblicità per la sua associazione “Cuori Puri”. Ecco la sua risposta: “La presidentessa della nostra associazione è fidanzata con il nipote di Berlusconi, siamo ben finanziati e non abbiamo bisogno di pubblicità, sappiamo chi sei e cosa hai fatto a Sara, pregheremo per la tua anima”. Carino da parte sua, ma con elementi del genere che pregano per la mia anima diventerei volentieri buddista.

In un’intervista a NonMiDire avevi invitato Sara Tommasi a fuggire a Miami. Dopo tutto quello che sta succedendo sei rimasto della stessa idea?

Sì.

Secondo te la strada del porno rappresenta una strategia utile o dannosa per i personaggi famosi?

E’ l’ultima spiaggia prima dell’oblio e in alcuni casi la prima spiaggia prima di darsi al comico.

Che cosa consigli alle ragazze che vogliono sfondare nel mondo dello spettacolo?

Di non dire mai al talent scout di turno: “Se mi prendi in agenzia te la do” perché potrebbero essere considerate per ciò che sono… Se c’è il talento viene tutto da sé.

Vedi anche: Sara Tommasi Drogata o no il nuovo film hard esiste video
Vedi anche : Gaia Lucariello è incinta Matrimonio in vista con Simone Inzaghi

LASCIA UN COMMENTO