Zaina Dridi è stata la protagonista indiscussa della giornata di giovedì scorso della Festa del Cinema di Roma. Sconosciuta ai più, è balzata agli onori della cronaca rosa per un siparietto decisamente sexy durante il red carpet del film Carol, del regista Todd Haynes. Grandi assenti Cate Blanchett e Rooney Mara, le protagoniste della pellicola che racconta la storia di due donne, Therese e Carol, che in viaggio verso ovest lotteranno contro i pregiudizi morali dell’America post guerra fredda che considerava l’omosessualità come un disturbo sociopatico per vivere finalmente le loro emozioni e sentimenti più veri.

Zaina Dridi red carpet Festa del cinema di Roma
Zaina Dridi

Festa del Cinema di Roma: red carpet bollente per Zaina Dridi

Zaina Dridi red carpet Festa del cinema di Roma
Zaina Dridi al Festival del cinema di Roma

L’ex Miss Tunisia, titolo conquistato a 18 anni, è rimasta letteralmente in mutande: complice una folata di vento, il lungo abito con ampi spacchi in satin blu, già scostato per mostrare le lunghe gambe atletiche e affusolate, si è aperto più del dovuto mostrando uno slip color carne. Momento decisamente imbarazzante che la bella tunisina ha saputo però superare sfoggiando un sorriso raggiante a favore dei fotografi. L’ex Miss, ora modella e attrice, ha partecipato nel ruolo di Amina alla fiction Non uccidere, dodici episodi ispirati a casi reali di cronaca nera per esplorare e analizzare i sentimenti che scaturiscono dal trauma di un delitto. Nel cast Miriam Leone, Monica Guerritore e Thomas Trabacchi.

LASCIA UN COMMENTO