Per la coppia costituita da Michela Andreozzi e Massimiliano Vado è ormai giunto il momento di dire il fatidico sì. Il giorno tanto atteso per formalizzare civilmente un legame ormai consolidato nel tempo e nei sentimenti è stato scelto: il 21 maggio, cioé ieri, si è svolta l’unione civile tra i due. Il tutto è avvenuto in Campidoglio, durante il Wedding Day, alla presenza del sindaco Ignazio Marino. La coppia si è formata sul set di Stai lontana da me di Alessio Maria Federici, nel 2013, e da allora è cresciuta e maturata fino al punto di progettare un futuro insieme.

Michela Andreozzi e Massimiliano Vado Wedding Day
Michela Andreozzi e Massimiliano Vado

Michela Andreozzi e Massimiliano Vado sposi durante il Wedding Day

A celebrare l’unione Imma Battaglia, attivista Lgbt, grande sostenitrice di questa giornata che ha visto riconosciute unioni anche omosessuali. 12 delle 22 coppie presenti erano, infatti, gay. La motivazione della scelta di Michela Andreozzi, ricaduta su questa data precisa, è stata da lei esplicitata come segue: “solo incidentalmente la persona che voglio al mio fianco per la vita è un uomo, e ognuno potrà capirlo da sé in quella festa colorata”. Il tutto si correla ad un’esperienza diretta con una coppia di amici omosessuali, che hanno influenzato la loro percezione di questa realtà fatta di diritti ancora da conquistare:

Una sera due nostri amici gay ci hanno chiesto: Vi sposate, voi che potete? Ci è venuto naturale rispondere: Quando potrete anche voi.”

Michela Andreozzi: “Non posso avere figli. Penso all’adozione: i bambini sono di chi li cresce”

Ed ora che i due, Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, sono ufficialmente sposati, dopo un festeggiamento con gli entusiasti parenti, è giunto il momento della luna di miele:

“Un brindisi con gli amici veri e la famiglia stretta. Poi, luna di miele low cost a Parigi, da scambisti: di case.”

La coppia, però, è proiettata già oltre, verso i figli. Come però la stessa Andreozzi ha voluto dichiarare, non può avere figli e non ha voluto sottoporsi a trafile mediche di alcun tipo. Dunque i due pensano all’adozione. Intanto, congratulazioni!

LASCIA UN COMMENTO