Come ben sappiamo, il clamoroso litigio tra Nina Moric e Luigi Mario Favoloso che ha avuto luogo sui social per poi essere immediatamente rimosso, si è risolto con un ritorno di fiamma tra i due che fanno di nuovo coppia fissa. Proprio per questo, è evidente, il senso di protezione di Luigi Mario Favoloso nei confronti di Nina Moric si è fatto subito sentire in risposta a quanto affermato da Fabrizio Corona. Tramite il suo avvocato, infatti, Corona aveva espresso la sua preoccupazione per la condizione di Nina e del figlio Carlos alle spalle del tentato e ancora ipotetico suicidio. Sembra proprio che Luigi non abbia gradito il suo intervento.

Nina Moric Instagram
Nina Moric e Luigi Mario Favoloso

Luigi Mario Favoloso su Fabrizio Corona: “Un criminale, ma pure disturbato”

Per la prima volta da quando è entrato nella vita di Nina Moric, il suo compagno, Luigi Mario Favoloso, si è rivolto direttamente all’ex di Nina scrivendo un lungo post non troppo tollerante nei confronti di Fabrizio Corona:

Luigi Mario Favoloso
Nina Moric e Luigi Mario Favoloso (foto Instagram)

Caro Fabrizio Corona, io di te non ho mai parlato e non mi sono mai sentito di dire la mia sulla tua particolare situazione, la notizia di oggi però è chiaro che merita una mia presa di posizione, secondo molti siti e il giornale “Chi” sei preoccupato per Nina e vorresti prenderti cura di Lei appena fuori, ignorando il fatto che forse le problematiche della vita di Nina sono quasi tutte legate ai tuoi pasticci. Da quanto leggo, ti concederebbero gli arresti domiciliari solo nel caso in cui la perizia psichiatrica di maggio evidenzi che stai poco bene psicologicamente, quindi non solo resteresti comunque un criminale, (colui che ha commesso crimini) ma pure disturbato .. E vuoi prenderti cura di quella che oggi è la mia fidanzata? Saresti stato più credibile se avessi promesso di finire da solo la Salerno-Reggio Calabria! Prenditi cura di te stesso, e magari di tuo figlio, dormi sereno che a Nina ci penso io. Saluti”

La lunga filippica dell’imprenditore si è conclusa con una firma inequivocabile: “un incensurato in grado di intendere  e di volere”. Probabilmente le ragioni dell’intervento di Luigi Mario Favoloso si possono in qualche modo intendere, ma sarà stata una mossa giusta gettare altra benzina sul fuoco in modo pubblico? L’uso dei social in questo senso non si è mai rivelato fruttuoso.

LASCIA UN COMMENTO