Il programma di Paola Perego su Rai Uno è stato cancellato. La conduttrice in una recente intervista ha dichiarato di essere stata fatta fuori per colpire il suo compagno e agente Lucio Presta. Ora, proprio quest’ultimo dice la sua sull’accaduto.
Presta ha dichiarato dalle pagine del settimanale “A”:

“Ho pagato i miei no nel modo peggiore. Per punire me hanno deciso di punire la donna che amo e che voglio sposare…Ma fatemelo dire, un atto così si può bollare soltanto come meschino”.


“In Rai troppo spesso – ha proseguito l’agente – sono altre logiche a guidare le scelte”. Sembra che la diatriba sia partita proprio dall’ultimo Festival di Sanremo. Pare che in Rai qualcuno aveva pensato a ben altri conduttori, ma Lucio Presta ha imposto le sue idee e ha detto di no e adesso ne starebbe pagando le conseguenze la sua compagna Paola Perego, cancellata dai palinsesti della tv di Stato: “Noi avevamo un progetto e su quel progetto abbiamo puntato le nostre fiches. Poi i risultati ci hanno dato ragione” ha spiegato Presta che alla domanda se sarà o meno coinvolto nel prossimo Festival di Sanremo, ha risposto: “Non lo chieda a me, io non ho risposte. Al massimo ipotesi. Forse il successo che ho portato interessa ad alcuni e non a tutti. O, forse, sono convinti che ci sia gente più brava di noi. Stanno in alto mare? Io direi, come si dice a Roma: ‘Stanno a carissimo amico’. Ma non dovendomene occupare, non sono interessato a quello che accade. Sanremo resta una ridente cittadina della riviera ligure e quattro esperienze una più bella dell’altra e una più di successo dell’altra”.


L’agente ha anche dichiarato che toglierebbe i reality dai palinsesti Rai ed ha rivelato cosa gli piacerebbe vedere in tv: “Sicuramente metterei più Benigni. L’ha ascoltato nell’esegesi di Fratelli d’Italia? Quello non era l’inno che sentiamo alle partite. Quella era arte pura. Quella resterà l’evento dei festeggiamenti dei 150 anni: 50 minuti ininterrotti, con 19 milioni e mezzo di persone che non si sono staccate dal video nemmeno per bere un bicchiere d’acqua. Roberto aveva intercettato la coscienza del popolo e aveva toccato i nostri cuori. Lui guadagna il giusto. Non è guidato dal denaro, punta alla proposta artistica, si fa coinvolgere dall’esperimento. Da Fazio e Saviano è andato gratis: non voleva rinunciare a quello che in quel momento sembrava qualcosa di nuovo e interessante. Io, quando Roberto lavora, non mi allontano mai a più di quattro metri. Lo guardo, lo ascolto: sul palco è un fuoriclasse assoluto. È Pelè, Maradona e Messi insieme. Roberto è un genio assoluto: inarrivabile”.

Alla fine Presta ha anche parlato di Belen Rodriguez non risparmiandole una tiratina d’orecchi a proposito della famosa vicenda del viaggio a Eurodisney con Fabrizio Corona e il figlio che quest’ultimo ha avuto dall’ex moglie Nina Moric: “Sono contrario alle cose ridondanti. Se uno deve andare in vacanza con il compagno e con il figlio del compagno, non c’è bisogno di metterlo in piazza. Ecco la cosa che rimprovero a Belen: troppa visibilità sul privato. Glielo dico sempre con grande chiarezza e il giorno che non dovesse starmi più bene il suo comportamento sarei come al solito franco e diretto. Non c’è nessun obbligo per continuare a lavorare insieme. Lei e la cocaina? Una storia chiarita, chiusa. Belen è inciampata una volta sola, quattro, forse cinque anni fa. Ma non si giudica la vita di una persona da un episodio. E poi io su Belen ho scommesso e continuo a farlo: l’ho portata a Sanremo e avevo ragione. Avevano tutti un’idea riduttiva di Belen. Dicevano: ‘Tanta immagine, poche qualità artistiche’. Mi sono impuntato, sapevo che aveva doti e le ho dato modo di dimostrarlo. Ha i numeri, ha le carte in regola per diventare grandissima, ma adesso tutto dipende da lei: se vuole fare una carriera deve studiare, lavorare, impegnarsi”.

Viral video by ebuzzing

LASCIA UN COMMENTO